Rapallo, “la carica dei 400” di San Sebastiano

Domenica di fiera su tutto il lungomare

Rapallo, “la carica dei 400” di San Sebastiano
Rapallo - Santa Margherita, 26 Gennaio 2020 ore 08:00

Dal lungomare Vittorio Veneto a via Rosselli, saranno quasi 400 gli operatori commerciali che questa mattina invaderanno la città per la tradizionale fiera di San Sebastiano.

Occasioni proposte anche dai commercianti del Civ

Banchi e bancarelle di ogni genere, che spaziano dall’abbigliamento all’oggettistica, dai dolciumi, ai più variegati generi alimentari di produzione artigianale e non, dai prodotti per la casa alle piante ornamentali e da frutto.

395, per la precisione, gli espositori autorizzati per questa edizione che troveranno spazio sul Lungomare Vittorio Veneto (esclusi i tratti della parte rossa interessati dai lavori di ripristino della ringhiera di protezione a mare) e si estenderanno come sempre in piazza IV Novembre, in via Giustiniani, sul lungomare Cavalieri di Vittorio Veneto, in rotonda Marconi, via Diaz, via Gramsci, primo tratto di Via Dante e Largo Moro, Ponte Carristi D’Italia e – per sopperire agli spazi di cantiere – anche lungo via Rosselli. Per tutelare la pubblica incolumità – visto il consueto notevole afflusso di avventori – saranno posizionate barriere antisfondamento ai margini della fiera e sarà in vigore il divieto di vendita e somministrazione di bevande (alcooliche e non) in lattine e bottiglie di vetro che dovranno essere quindi travasate in idonei bicchieri monouso.

Parallelamente alla fiera di San Sebastiano, la caccia alle offerte interesserà anche il centro storico dove i commercianti del consorzio Civ riproporranno l’iniziativa “Shop in fiera”, allestendo un banchetto di occasioni all’esterno dei negozi e attività aderenti in quella che, di fatto, è una vera e propria anticipazione dello Sbarazzo d’inverno già calendarizzato dai commercianti Civ nelle giornate di venerdì 14, sabato 15 e domenica 16 febbraio.

Dai una mano a
Da settimane, i giornalisti del tuo quotidiano online lavorano, senza sosta e con grande difficoltà, per garantirti un'informazione precisa e puntuale dal tuo territorio, sull’emergenza Coronavirus. Tutto questo avviene gratuitamente.
Adesso, abbiamo bisogno del tuo sostegno. Con un piccolo contributo volontario, puoi aiutare le redazioni impegnate a fornirti un'informazione di qualità. Grazie.

Scegli il tuo contributo: