Domenica all’Auditorium la finale della rassegna di teatro dialettale

Tanti premi per i principali esponenti del settore

Domenica all’Auditorium la finale della rassegna di teatro dialettale
06 Settembre 2017 ore 15:12

Serata di gala per il teatro dialettale a Chiavari, domenica prossima, per la finale della 30a Rassegna di Teatro in Dialetto “Elio Rossi”, che si terrà all’Auditorium San Francesco a partire dalle ore 21. Nell’evento, a cura dell’Associazione Culturale “O Castello”, tanti i premi per i protagonisti del settore.

Teatro in Dialetto, ecco tutti i premiati alla rassegna

PREMIO CONSULTA LIGURE
Bianca Podestà – La Nuova Compagnia Comica di Genova

MIGLIOR ATTORE PROTAGONISTA
Carlo Migliazzi – Compagnia “Quelli de ‘na votta”

MIGLIORE ATTRICE PROTAGONISTA
Barbara Ponte – Compagnia Don Bosco di Varazze

MIGLIORI ATTORI CARATTERISTI ex æquo
Gianni Way e Alfredo valle – Gruppo Teatrale “Don Bosco” di Varazze

MIGLIORI ATTRICI CARATTERISTE ex æquo
Elvira Todeschi e Margherita Alipede – Gruppo Teatrale “Don Bosco” di Varazze

MIGLIORE REGIA
Daniele Pellegrino – Compagnia Teatrale “San Fruttuoso” di Genova

MIGLIOR SCENOGRAFIA
Riccardo Zizzo – La Nuova Compagnia Comica di Genova

PREMIO UBERTO RIVAROLA per il miglior testo
Enrico Scaravelli – Compagnia Teatrale “San Fruttuoso” di Genova per la commedia “Tûtto pe’n corpo de tésta” (O trenin de Casélla)

LA MIGLIORE COMPAGNIA
Compagnia Teatrale “San Fruttuoso” di Genova

PREMIO “TINO NICATORE “ ALLA MIGLIORE INTERPRETE GIOVANE
Cecilia Memme – Compagnia TeatralNervi

PREMIO “GIOVANNI CAROSINI” ALLA CARRIERA TEATRALE
Cristina Aprile – Nuova Filodrammatica Genovese “I Villezzanti”

La giuria della Rassegna è composta da: Sergio Benetti, Mirna Brignole, Paolo Carosini (Presidente), Carmen Di Giacomo, Silvia Garibaldi, Maria Grazia Locco, Silvia Scuderi, Marcello Vaglio.

A corollario della serata il concerto del Gruppo Enerbia “I più bei valzer tradizionali delle Quattro Province”.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità