Cogorno

Riaperto il Centro Culturale Museo dei Fieschi

Prosegue la Mostra "Emanuele Luzzati – disegni, oggetti e multipli teatrali"

Riaperto il Centro Culturale Museo dei Fieschi
Valli ed entroterra, 19 Luglio 2020 ore 17:21

Nell’attesa della chiusura del bando di gara per l’affidamento in locazione della struttura dedicata a Bar, ricezione turistica e valorizzazione prodotti del territorio situata in Piazza Adriano V, il Borgo dei Fieschi ricomincia a vivere.

Cogorno

Da sabato 4 luglio, infatti, ha riaperto al pubblico il Centro Culturale Museo dei Fieschi. Al piano terra del Centro culturale, prosegue la Mostra “Emanuele Luzzati – disegni, oggetti e multipli teatrali”. L’esposizione non vuole essere un percorso esaustivo ma certamente una ricca proposta di indagine della molteplice fantasia e curiosità artistica di Luzzati; dal disegno alla maquette teatrale, dalla sagoma al multiplo calcografico e serigrafico. Un percorso nella fantasia del Maestro secondo i canoni delle tecniche adottate.

Il Centro Culturale Museo dei Fieschi di piazza Innocenzo IV n.8A, osserverà il seguente orario di accesso, nei giorni festivi e prefestivi con orario 9:30-12:30 e 15:30-18:30. Su appuntamento contattando telefonicamente il numero 0185/385733 o scrivendo una mail all’indirizzo turismo@comune.cogorno.ge.it. Dalla Zona pastorale di San Salvatore, la Basilica è aperta esclusivamente la domenica per le S.Messe delle ore 8.30 e 11.15. Per le prenotazioni indirizzo email chiesedicogorno@gmail.com. Si ricorda, infine, che all’interno del Centro sono a disposizione i gel igienizzanti; non sono ammessi gruppi e visite guidate sino a nuove disposizioni; nelle sale espositive della mostra temporanea l’accesso è consentito ad un massimo di 3 visitatori. Eventuale materiale cartaceo (depliant e quant’altro) non deve essere abbandonato negli spazi museali; si pregano i visitatori di conservarlo o gettarlo negli appositi cestini.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità