Menu
Cerca

Riparte la rassegna “Uomini e Navi”

La cultura del mare torna protagonista a Chiavari, da oggi una serie di appuntamenti sino a primavera

Riparte la rassegna “Uomini e Navi”
Cultura Chiavari - Lavagna, 01 Dicembre 2018 ore 09:37

Anche quest’anno ritorna la rassegna culturale “Uomini e Navi”, ciclo di incontri sull’uomo e sul mare promosso dalla Lega Navale di Chiavari e Lavagna, con il patrocinio del Comune di Chiavari. Gli appuntamenti (quest’anno in tutto 9, da dicembre 2018 a marzo 2019), correlati da foto e filmati si terranno alle ore 17 presso la sede della Lega Navale Italiana di Chiavari (box n° 51, Porto Turistico Amm. Luigi Gatti). L’ingresso è libero e aperto a tutti. Tra gli organizzatori della rassegna compaiono Francesco De Martino, Claudia Sanguineti, Mario Duboin, Germano Tabaroni e Monica Corte.

Il programma degli incontri a partire da oggi

Sabato 1 dicembre “L’Istituto Nautico Andrea Doria di Chiavari. Nascita del sistema scolastico nella nostra città”, a cura di Giorgio Getto Viarengo. Si tratta di una ricerca sulle motivazioni e le esigenze di crescita della comunità chiavarese, un primo gradino è occupato dall’istituzione dei primi corsi scolastici. Di notevole interesse la nascita dell’Istituto Nautico di Chiavari, scuola intitolata ad Andrea Doria nell’ottobre del 1883, negli stessi anni in città si contavano 45 costruttori di navi e barche, 13 armatori, 20 capitani marittimi e 161 marinai e barcaioli.

Sabato 15 dicembre I Cetacei del Santuario Pelagos, a cura di Guido Gnone. Dalla Costa Azzurra fino alla Toscana un meraviglioso viaggio che include le coste di tutta la Liguria per conoscere meglio il Santuario Pelagos destinato alla protezione e tutela dei mammiferi marini. Gnone, coordinatore scientifico per l’Acquario di Genova e per la Fondazione Acquario, è responsabile del progetto Delfini Metropolitani, uno studio nato negli anni 2000 per conoscere e proteggere i tursiopi, ovvero i delfini a noi più vicini. Introduce Monica Corte ambasciatrice Santuario Pelagos.

Sabato 12 gennaio Musei Navali nel Mondo, di Flavio Bertini. Attraverso una panoramica sulle peculiarità dei più importanti musei navali del mondo, sarà possibile riscoprire una storia ricca di fascino, di tradizione, di arte, legata al secolare rapporto dell’uomo con il mare. Un patrimonio immenso di cultura, di tecnica e di poesia.

Sabato 26 gennaio Presentazione del libro: “Sul mare con i migranti” di Angelo Tosi, Stefano Termanini Editore. Tra il 1887 e il 1888 Angelo Tosi, allievo macchinista genovese imbarcato sul piroscafo Giava, scrive da attento osservatore due diari di viaggio sulla rotta GenovaCallao. I suoi racconti sono un affresco del viaggio per mare, segnato da incontri, incidenti, disagi, prove supreme della navigazione, attraversamenti simbolici dell’equatore, impressionanti scoperte nelle inospitali terre dell’estremo sud del continente americano, popolate da «sconosciuti e bizzarri indigeni».

Sabato 2 febbraio “Oltre l’orizzonte di Chiavari”, di Vincenzo Gaggero. Una serie di immagini e di considerazioni, ci faranno conoscere luoghi e mari che si incontrano, seguendo i quattro punti cardinali. Scopriremo anche come varia la distanza dell’orizzonte a seconda dell’altitudine del punto di osservazione e conosceremo l’importanza dei venti, del sole e delle stelle che ci guideranno in questo viaggio.

Sabato 9 febbraio La battaglia navale di Santiago di Cuba, di Raffaele Ciccarelli. E’ forse lo scontro più assurdo che si sia svolto sui mari del mondo nell’era moderna. Verranno tratteggiati i motivi politici, i profili dei contendenti, le forze in campo e i fatti che si svolsero in quei mari lontani.

Sabato 16 febbraio Programmare un viaggio da Genova a Londra e trovarsi poi a … Chicago, di Michele Priolo e Franco Lazzari. La divertente avventura di tre giovani amici con la passione del volo e con la voglia di conoscere il mondo. Il racconto di Valerio Glorialanza del viaggio compiuto nel 1964 da Genova a Chicago a bordo di un velivolo anfibio Piaggio P136 e iniziato con l’obiettivo di raggiungere la Scozia e ritornare a Genova. Vengono illustrati paesaggi, incontri e modalità operative che riempiono il racconto di situazioni inedite e al limite della credibilità.

Sabato 23 febbraio L’Ammiraglio Felice Napoleone Canevaro di Barbara Bernabò. L’ammiraglio Felice Napoleone Canevaro (1838-1926), di nobile famiglia zoagliese che ebbe grande fortuna in Perù, inizia la sua carriera sul mare con le esperienze risorgimentali nella marina garibaldina ed in quella sabauda alla battaglia di Lissa, fino agli alti comandi nella Marina militare del nuovo Regno d’Italia. La sua successiva attività di parlamentare e ministro degli Esteri si inserisce nel quadro dei primi tentativi di espansione italiana verso la Libia e l’Oriente.

Sabato 2 marzo Le conquiste del Polo Artico e Antartico di Ernani “Nanni” Andreatta. La corsa al Polo Nord vide un susseguirsi di imprese avventurose e a volte drammatiche, che suscitarono l’interesse del mondo intero. La conquista finale fu segnata dalla grande rivalità fra due famosi esploratori americani: Robert E. Peary e Frederick A. Cook. Per quanto riguarda il Polo Sud, ebbe inizio una vera e propria gara che vide il trionfo della spedizione norvegese capitanata da Roald Amundsen, nei confronti di quella inglese di Robert Falcon Scott.