Ritornano le Giornate Fai di Primavera con l’edizione 2019

Ecco i tesori del Levante aperti oggi e domani

Ritornano le Giornate Fai di Primavera con l’edizione 2019
Chiavari - Lavagna, 23 Marzo 2019 ore 08:30

Oggi, sabato 23, e domani, domenica 24 marzo, il FAI – Fondo Ambiente Italiano – invita tutti a partecipare alle Giornate FAI di Primavera.

L’iniziativa

Anno dopo anno, le Giornate FAI di Primavera superano se stesse: questa edizione vedrà protagonisti 1.100 luoghi aperti in 430 località in tutte le regioni d’Italia, grazie alla spinta organizzativa dei 325 gruppi di delegati sparsi in tutte le regioni – Delegazioni regionali, provinciali e Gruppi Giovani – e grazie ai 40.000 Apprendisti Ciceroni. Per il 2019, la novità della più grande festa di piazza dedicata ai beni culturali del nostro Paese sarà FAI ponte tra culture, il progetto del FAI che si propone di amplificare e raccontare le diverse influenze culturali straniere disseminate nei beni aperti in tutta Italia.

Anche il Levante ligure mette in mostra alcuni dei suoi “gioielli”

Camogli, Abbazia di San Fruttuoso. ORARIO Sabato: 10:00 – 15:30 (ultimo ingresso 15:00), domenica: 10:00 – 15:30 (ultimo ingresso 15:00). Presso la banchina di partenza dei battelli di Camogli, grazie alla collaborazione della Capitaneria di Porto di Genova-Ufficio Locale Marittimo di Camogli, sarà allestito un Banco FAI per la raccolta fondi e, grazie alla generosa collaborazione della Società dei battelli Golfo Paradiso di Camogli, a tutte le persone che si iscriveranno al FAI presso il banco di accoglienza sarà regalato il biglietto del battello per la tratta Camogli – San Fruttuoso A/R.

Casa Carbone, Lavagna. ORARIO Venerdì: 18:00 – 19:30 Sabato: 10:00 – 18:00 (ultimo ingresso 17:30) Domenica: 10:00 – 18:00 (ultimo ingresso 17:30). Venerdì 22 marzo ore 18 inaugurazione della mostra “Un Grand Hotel, dalle soffitte alle cantine”, a Casa Carbone. Si tratta del primo weekend di gestione della struttura affidata a Mediaterraneo Servizi. Una selezione di mobili e oggetti d’uso quotidiano negli oltre 117 anni di attività, donati dal Grand Hotel Miramare di Santa Margherita Ligure alla delegazione FAI Portofino – Tigullio. Per tutto il weekend sarà possibile visitare Casa Carbone e acquistare gli oggetti con una donazione a contributo libero. VISITE A CURA DI Apprendisti Ciceroni Liceo “Marconi- Delpino” Chiavari, Istituto professionale “Caboto” Chiavari, Liceo “Liceti” Rapallo. INIZIATIVE SPECIALI: domenica 24 marzo, ore 11 Visita al Cimitero Monumentale di Lavagna su prenotazione: Tel: 0185 393920 Mail: faicarbone@fondoambiente.it

Sestri Levante protagonista: il 1° appuntamento

Sabato 23 Sestri Levante aprirà con il primo appuntamento in programma in Baia del Silenzio dove, nella sala Oleandro dell’Ex Convento dell’Annunziata, alle ore 15:30 si terrà la presentazione della terza riedizione del prestigioso volume: “A casa in Liguria” del Barone Alfons von Mumm, Berlino 1915. L’iniziativa curata dalla delegazione FAI Portofino Tigullio, fa parte di un più ampio progetto per il recupero della memoria storica e la valorizzazione del turismo culturale a cura della Parrocchia San Martino e San Giorgio di Portofino.

Chiesa di San Nicolò, Sestri Levante. ORARIO Domenica: 10:00 – 18:00 (ultimo ingresso 17:00). VISITE A CURA DI Liceo Marconi Delpino di Chiavari. Sede di una delle prime comunità parrocchiali di Sestri Levante edificata intorno al 1151 probabilmente su un preesistente edificio di culto cristiano, eretto dai monaci colombaniani di Bobbio, la sua parrocchia fu soppressa nei primi anni del XVII secolo in concomitanza alla costruzione della nuova basilica di Santa Maria di Nazareth.

Torre Marconi, Sestri Levante. Domenica: 10:00 – 18:00 (ultimo ingresso 17:00) . A 110 anni dal conferimento del Premio Nobel per la Fisica a Guglielmo Marconi, un’apertura eccezionale riservata agli Iscritti FAI. La Torre Marconi, attualmente parte del parco del Grand Hotel dei Castelli, è situata sul punto della penisola di massima visuale, da cui, nelle giornate limpide, la vista abbraccia buona parte della costa ligure di ponente, oltre al tratto di mare verso punta Manara. Riccardo Gualino, proprietario dagli anni Venti di parte della penisola e amico di Guglielmo Marconi, lo invitò ai Castelli e gli mise a disposizione la torre, dove lo scienziato condusse numerosi esperimenti tra il 1932 e il 1934, guidando la nave Ettra con i segnali di un radiofaro. VISITE A CURA DI Liceo Marconi Delpino di Chiavari.

Promontorio e Torre di Punta Pagana, Rapallo. ORARIO Domenica: 11:00 – 18:00 (ultimo ingresso 17:30) A pochi minuti dal centro di Rapallo, immersa nel verde della macchia mediterranea e a picco sull’azzurro mare della Liguria, si erge in cima ad un promontorio una torre saracena risalente al XVI secolo, che ancora conserva spazi e allestimenti originali. Un tempo presidio delle selvagge scorrerie dei pirati, la torre è oggi un angolo di quiete, per una serena incursione tra natura e storia.

VISITE A CURA DI Apprendisti Ciceroni Liceo Classico Statale “Giovanni Da Vigo” di Rapallo; Volontari FAI. In caso di maltempo saranno effettuate visite alla Chiesa Parrocchiale di S. Michele di Pagana, che ospita la “Crocifissione” di Anton Van Dick, e fornite informazioni sulla Torre.

Dai una mano a
Sono ormai settimane che i giornalisti del tuo quotidiano online lavorano senza sosta per garantirti un'informazione precisa e puntuale dal tuo territorio.
Tutto questo gratuitamente, senza chiedere nulla in cambio.
Viviamo di pubblicità. Una risorsa che è venuta a mancare nelle ultime settimane a causa delle conseguenze dell'emergenza CoronaVirus.
Per questo ci rivolgiamo a te. Ti chiediamo di sostenere il tuo quotidiano online con un contributo volontario.
Ci aiuterà a superare questo momento, continuando a informarti.
Grazie.

Scegli il tuo contributo: