Cultura
l'esposizione

Sestri inaugura oggi la mostra "Com'eri vestita?"

Sarà visitabile fino al 28 novembre tutti i giorni con orario 8:00-13:00 e 14:00-17:00

Sestri inaugura oggi la mostra "Com'eri vestita?"
Cultura Sestri - Val Petronio, 18 Novembre 2022 ore 08:41

La mostra "Com'eri vestita?" sarà inaugurata questo pomeriggio, venerdì 18 novembre alle ore 17,30, nella Sala Riccio di palazzo Fascie e vedrà anche la partecipazione di Amnesty lnternational.

Il 25 novembre si celebra la Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne 2022.
La mostra "Com'eri vestita ?" è nata nel 2013 negli USA in collaborazione con il Centro di educazione contro gli stupri dell'Università dell'Arkansas e gira l'Italia grazie all'impegno dei gruppi locali di Amnesty lnternational nell'ambito della campagna #iolochiedo

La mostra

È il poema "What I was wearing" di Mary Simmerling ad aver ispirato la mostra "Com'eri vestita?'' in cui si raccontano storie di violenza sessuale attraverso i vestiti che le donne indossavano quando hanno subito la violenza.

Commenta la sindaca di Sestri Levante, Valentina Ghio:

“I dati relativi alla violenza sulle donne sono spaventosi, soprattutto se pensiamo che evidenziano solo i casi in cui è stato possibile arrivare a una denuncia o che purtroppo hanno avuto una conclusione tragica. Per questo siamo molto onorati di ospitare Com’eri vestita una mostra che affronta un tema di drammatica importanza e attualità, di cui purtroppo occorre continuare a parlare. L’approccio dell’esposizione ci induce a riflettere su uno degli stereotipi più comuni legato alla violenza che lega una parte della colpa della violenza ai comportamenti femminili, come se questi in qualche modo giustificassero la violenza. Credo sia fondamentale educare e continuare a diffondere messaggi contro la violenza, in ogni forma e con ogni iniziativa possibile e come Comune di Sestri Levante continueremo a sostenere tutte le iniziative sul tema.”.

Una stanza piena di pigiami, completi sportivi, gonne, tailleur da ufficio, vestitini estivi, maglioni in una non voluta galleria degli orrori straniante e di impatto, che permette alle visitatrici di "identificarsi" nelle storie narrate e ottenere delle risposte emotive di consapevolezza rispetto ai pregiudizi sulla violenza di genere. L'obiettivo è quello di indurre i fruitori della mostra a pensare alla banalità del male,a dirsi "ho questi stessi abiti nel mio guardaroba" oppure "ero vestita così proprio l'altro giorno".

La mostra-esposizione "Com'eri vestita" espone non soltanto la realtà con cui i tanti centri antiviolenza del territorio entrano in contatto ogni giorno, ma cerca di rispondere provocatoriamente agli stereotipi sulla violenza sessuale che si celano dietro la domanda "Cosa indossavi? Com'eri vestita?"

Il presidio Nicholas Green Tigullio di Libera Genova per il secondo anno nel Tigullio proseguirà Anemmu, il progetto che l'Associazione Libera e l'Ufficio di Servizio Sociale Minori di Genova rivolge ai ragazzi e alle ragazze dell'area penale che stanno affrontando un percorso di giustizia riparativa. Ragazzi e ragazze che devono scontare il periodo di "messa alla prova", ovvero la sospensione del processo e l'affidamento ai servizi sociali per un cammino di crescita che,se va a buon fine, estingue il reato. E per farlo, questi ragazzi, insieme ai loro educatori, hanno scelto la strada dell'antimafia sociale e responsabile.

Il presidio ha offerto ai ragazzi partecipanti, quattro in questo momento, un progetto che grazie alla collaborazione con associazioni ed enti del territorio si è sviluppato attraverso vari percorsi: cittadinanza attiva, con la collaborazione della Lega Navale di Chiavari, ambiente e consumo consapevole, con la collaborazione di Friday for Future e Cittadini Sostenibili, memoria con la collaborazione di Anpi Chiavari, conoscenza di sé attraverso un laboratorio di Arteterapia, fino a concludere questo periodo con “D(i)ritti in rete” in cui l'attività sportiva è stata proposta non solo come strumento di aggregazione, ma come chiave per la crescita personale e di gruppo.

La mostra sarà visitabile fino al 28 novembre tutti i giorni con orario 8:00-13:00 e 14:00-17:00 .

 

Seguici sui nostri canali