Menu
Cerca

“Tenco Ascolta”: domani a Lerici i live del Club Tenco con Lo Stato Sociale

Ad esibirsi sul palco, oltre agli special guest, saranno i cantautori Brighéla, Giulio Wilson, Limbrunire, Michele Grillo (Rema) e Nai Et Les Hommes Du Monde

“Tenco Ascolta”: domani a Lerici i live del Club Tenco con Lo Stato Sociale
Cultura Chiavari - Lavagna, 04 Luglio 2019 ore 18:28

Nuovo appuntamento per Il Tenco Ascolta, il format ideato dal Club Tenco che si sviluppa in una serie di live in giro per l’Italia, durante i quali il Club invita ad esibirsi dal vivo i cantautori ritenuti più interessanti tra le centinaia che ogni anno spediscono il proprio materiale al Club. Domani, venerdì 5 luglio, alle ore 21.00, Il Tenco Ascolta arriverà a Lerici, alla Rotonda Vassallo.

“Tenco Ascolta”: domani a Lerici i live del Club Tenco

Ad esibirsi sul palco saranno i cantautori: Brighéla, Giulio Wilson, Limbrunire, Michele Grillo (Rema) e Nai Et Les Hommes Du Monde.

Ospiti speciali della serata saranno Lo Stato Sociale: gruppo nato nel 2009, formato da tre DJ di Radiocittà Fujiko di Bologna (Alberto Cazzola, Lodovico Guenzi e Alberto Guidetti). Nel 2011 la formazione viene ampliata a quintetto con l’ingresso di Enrico Roberto e Francesco Draicchio. Lo scorso anno la band ha partecipato al Festival di Sanremo classificandosi al 2º posto con la canzone Una vita in vacanza e ha, inoltre, partecipato al Premio Tenco 2018.

Il Tenco Ascolta (ITA) è un’occasione per incontrare la musica di qualità di domani, da sempre compito del Club Tenco. Non è un contest, e quindi non ci sono vincitori. In qualche caso però alcuni degli artisti che partecipano a “Il Tenco ascolta” sono invitati al Premio Tenco (la Rassegna della canzone d’autore di Sanremo) o in altre iniziative del Club. Il format è nato nel 2008 con due serate a Provvidenti, in provincia di Campobasso, e si è poi via via esteso in tutta Italia.

A condurre la serata sarà lo storico presentatore del Premio Tenco, Antonio Silva. L’Ingresso è libero.

Il Tenco Ascolta a Lerici è organizzato dal Club Tenco con il patrocinio e il contributo del Comune di Lerici e con il supporto e la collaborazione di Spigas Clienti, Spezzino Vero e il Media Partner Radio Nostalgia.

Gli artisti sul palco

  • BRIGHÉLA – Lo spezzino che con voce, chitarra e cavaquinho, mescola con piacere lo stile classico della canzone d’autore con sonorità mediterranee, tropicali, rock e psichedeliche. Il suo ultimo disco è Brighèla 2019 e la canzone Madì è dedicata a Maddalena di Carlo, la Regina del Castello di Lerici.
  • GIULIO WILSON – Fiorentino di nascita, classe ’83, è un cantautore ed enologo, ha al suo attivo diversi premi tra cui il Premio Lauzi 2018, MEI Miglior Cantautore 2017, è stato inoltre finalista a Musicultura 2018 e finalista a L’artista che non c’era nel 2018. Diverse le sue collaborazioni artistiche come autore, compositore e musicista tra cui anche Capossela per il quale ha suonato il sassofono contralto nel tour 2009. Il 18 Gennaio 2019 è uscito “Futuro remoto”, EP scritto e arrangiato da Wilson, prodotto da Fonoprint, ritenuto dalla critica uno dei migliori dischi italiani del 2019. La Fondazione Amedeo Modigliani, dopo aver ascoltato il brano “Modigliani”, ha richiesto la presenza di Wilson per suonare alle prossime mostre di mostre di Liverpool 2019, Livorno 2020 e Miami 2021. Collabora con l’ associazione Officine Buone con concerti di volontariato negli ospedali per le persone affette da gravi malattie.
  • LIMBRUNIRE – Francesco Petacco (Limbrunire) nasce all’imbrunire di qualche decade fa in una piccola provincia del Levante ligure. Limbrunire gioca a calcio discretamente sino all’età di 19 anni quando decide di appendere gli scarpini al chiodo e dedicarsi attivamente alla scrittura di poesie e raccolta di uva da vino in Settembre. La Spensieratezza è il suo disco di esordio composto da 11 tracce nate dalla passione per l’electrosynthpop anni ’80 e Pasquale Panella. Ne La Spensieratezza ci sono leggerezza, riflessioni in bianco e nero, emoticon e doppie spunte, sbornie adolescenziali, la mistica e il bon-ton, il ballo e immagini in technicolor attraversano i testi che compongono l’album pensato, scritto ed arrangiato da Francesco Petacco e prodotto da David Campanini al Soniclabstudio tra la l’inizio dei pranzi pasquali e l’autunno inoltrato del 2017.
  • NAI ET LES HOMMES DU MONDE- E’ il progetto nato nel 2015 di Natalia Caprili e Lorenzo d’Angelo, che ad oggi conta, oltre gli ideatori, anche la chitarra acustica di Gianluca Donati e il violino di Matteo Rovinalti. Gli uomini e le Donne dal mondo sono al centro del suo racconto musicale ispirato alla sonorità balcanica, klezmer e folk-tradizionale.
  • MICHELE GRILLO (REMA)- Il giovane progetto di Michele Grillo, Marcello Selo, Dino Baudone e Roberto Aangel, nato dall’idea di scrivere un brano dedicato al padre pescatore di Michele e che oggi conta diversi pezzi ispirati ai paesaggi e a temi vicini all’immaginario della band, quelli del territorio che raccontano. Michele Grillo: «Sono cresciuto sul molo di Lerici fra reti da pesca, spiagge e scogliere, Lerici è parte di me ed io sono parte di Lerici».
  • SPECIAL GUEST – LO STATO SOCIALE – Dopo i primi EP “Welfare Pop” e “Amore ai tempi dell’IKEA”, nel 2012 arrivano il primo album “Turisti della democrazia” e il primo vero tour con più di 200 date in tutta Italia. Nel 2014 esce il secondo album “L’Italia peggiore” cui segue un lungo tour estivo che registra oltre 70.000 presenze, alcune date nelle principali capitali europee e un concerto al PalaDozza di Bologna, davanti a più di 5.000 persone.
    Nel giugno 2016 pubblicano il loro primo romanzo “Il movimento è fermo”. Il libro, edito da Rizzoli, esaurisce 5 ristampe e 10.000 copie caratterizzando la band come collettivo artistico variegato e dalle diverse forme espressive.
    Nel 2017 esce “Amore, lavoro e altri miti da sfatare” e i ragazzi si esibiscono per la prima volta in assoluto al Mediolanum Forum di Assago (MI) davanti a quasi 10.000 persone. In seguito, la band attraversa tutta l’Italia con un lungo tour e nel 2018 è la prima band indie della sua generazione a salire sul palco del Festival di Sanremo nella categoria Big. Con il brano Una vita in vacanza si è classificata al secondo posto.
Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli