Ton Koopman per il concerto di apertura di stagione al Teatro Sociale

Uno fra i massimi conoscitori della musica barocca a Camogli

Ton Koopman per il concerto di apertura di stagione al Teatro Sociale
13 Ottobre 2017 ore 13:09

Ton Koopman e l’Amsterdam Baroque Orchestra per il concerto di apertura di stagione al Teatro Sociale di Camogli.

Il concerto di apertura stagione

Eccezionale apertura di stagione giovedì 19 ottobre  alle 20.30 al Teatro Sociale di Camogli che sarà una delle uniche due sedi (l’altra il Teatro Verdi di Pisa) che quest’anno ospitano un grande della musica internazionale: Ton Koopman, fra i massimi conoscitori della musica barocca, il quale dirigerà e suonerà con i Soloists of the Amsterdam Baroque Orchestra, affiancati dai clavicembalisti Tini Mathot, Patrizia Marisaldi ed Edoardo Valorz.

Ton Koopman, punto di riferimento della musica barocca

Nato a Zwolle in Olanda, Ton Koopman ha avuto un’educazione classica e ha studiato organo, clavicembalo e musicologia ad Amsterdam, ricevendo il Prix d’Excellence sia per l’organo che per il clavicembalo. Attratto dagli strumenti antichi e dalla prassi filologica, ha da subito concentrato i suoi studi sulla musica barocca, con particolare attenzione a Bach, ed è presto diventato una figura di riferimento nel movimento dell’interpretazione antica. Si è esibito nelle più importanti sale da concerto e nei più prestigiosi festival, avendo l’opportunità di suonare i più raffinati e preziosi strumenti antichi esistenti in Europa. Svolge un’intensa attività come direttore ospite e ha lavorato con le principali orchestre del mondo. È Presidente della International Dietrich Buxtehude Society; nel 2012 ha ricevuto il Buxtehude-Preisträger dalla città di Lubecca e il Bach-Preisträger dalla città di Lipsia. Nel 2014 ha ricevuto il Bach Prize dalla Royal Academy of Music di Londra e nel 2016 è stato nominato professore onorario alla Musikhochschule di Lubecca e consulente artistico onorario dell’Opera di Guangzhou. È professore all’Università di Leiden e membro onorario della Royal Academy of Music di Londra oltre che Direttore artistico del Festival Itinéraire Baroque.

L’Amsterdam Baroque Orchestra

L’Amsterdam Baroque Orchestra è stata fondata da Ton Koopman nel 1979. Il gruppo è formato da musicisti internazionali specializzati nell’ambito della musica barocca, che si riuniscono insieme varie volte all’anno per dar vita a nuovi progetti artistici. Nel 2008 l’ensemble e Ton Koopman hanno ricevuto il prestigioso BBC Award e nel 2009, per la seconda volta, hanno vinto l’Echo Klassik Award per il VII volume dell’Opera Omnia di Buxtehude. Ton  Koopman e l’Amsterdam Baroque Orchestra sono regolarmente ospiti delle principali sale da concerto in Europa,  Stati Uniti e Asia.

Tini Mathot è nata ad Amsterdam e ha studiato pianoforte e clavicembalo al Conservatorio Sweelinck della sua città. Lavora in stretta collaborazione con il marito Ton Koopman con il quale si esibisce in tutto il mondo. È docente di clavicembalo al Conservatorio Reale de L’Aja.

Patrizia Marisaldi, diplomata in Clavicembalo presso il Conservatorio di Milano, medaglia d’Oro al Conservatorio di Tolosa, si è in seguito perfezionata ad Amsterdam nella classe di Ton Koopman. Ha suonato nelle principali sale da concerto europee. E’titolare della cattedra di Clavicembalo presso il Conservatorio di Vicenza.

Edoardo Valorz ha studiato organo con Wijnand van de Pol e clavicembalo con Patrizia Marisaldi. Ha ottenuto un Bachelor e un Master degree al Royal Conservatory dell’Aja, dove ha proseguito gli studi di clavicembalo con Ton Koopman e Tini Mathot. Dal 2014 insegna al Royal Conservatory de l’Aja.
I Soloists of the Amsterdam Baroque Orchestra e Ton Koopman proporranno un programma davvero spettacolare: alcuni concerti per quattro, tre e due clavicembali e archi di Bach e Vivaldi.

Una serata di grande musica con grandi interpreti. L’evento è organizzato dalla GOG in collaborazione con il Gruppo Promozione Musicale Golfo Paradiso.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità