Cultura
sabato 15 e domenica 16 ottobre

Tornano le Giornate Fai d'Autunno, i beni visitabili nel Levante ligure

Il grande evento di piazza che il Fondo per l’Ambiente Italiano dedica ogni anno al patrimonio culturale e paesaggistico dell’Italia

Tornano le Giornate Fai d'Autunno, i beni visitabili nel Levante ligure
Cultura Chiavari - Lavagna, 15 Ottobre 2022 ore 08:08

Sabato 15 e domenica 16 ottobre tornano, per l’undicesima edizione, le Giornate FAI d’Autunno, il grande evento di piazza che il Fondo per l’Ambiente Italiano dedica ogni anno al patrimonio culturale e paesaggistico dell’Italia.

Un patrimonio da curare e proteggere

 

 

I delegati e volontari della Fondazione metteranno a disposizione energia, creatività ed entusiasmo per svelare agli italiani la ricchezza e la varietà del patrimonio di storia, arte e natura che è in ogni angolo di questo Paese, sorprendente e inaspettato, e che non consiste solo nei grandi monumenti o nei musei ma anche in edifici e paesaggi inediti e sconosciuti, luoghi speciali che custodiscono e testimoniano piccole e grandi storie, culture e tradizioni, che sono a pieno titolo “il nostro patrimonio”, da curare e proteggere per le generazioni presenti e future.

Sono oltre 700 le proposte in 350 città d’Italia, in tutte le regioni: meraviglie da scoprire, nascoste in luoghi poco conosciuti e solitamente inaccessibili, che raccontano storia e natura dell’Italia, spaziando dall’archeologia all’architettura, dall’arte all’artigianato, dalla tradizione alla memoria, dall’antico al moderno, dalla città alla campagna. Dai palazzi delle istituzioni alle architetture civili - ospedali, carceri, scuole e università, e perfino porti -, da chiese e conventi a dimore private, ville e castelli, da siti archeologici a moderni centri di ricerca, dai borghi immersi nella natura a parchi, giardini e orti in città, dai villaggi operai ai laboratori artigianali e alle industrie del Made in Italy: tutto questo, e molto altro, è il patrimonio culturale dell’Italia che il FAI svela al pubblico in due giorni di festa, di divertimento, ma anche di apprendimento e sensibilizzazione.
Ai partecipanti verrà suggerita la possibilità di elargire un contributo non obbligatorio a partire dall’importo pari a 3 euro, che andrà a sostegno della missione e dell’attività del FAI. Con le Giornate FAI d’Autunno 2022 si avvia la collaborazione tra FAI e ANCI - Associazione Nazionale Comuni Italiani nell’ambito di un accordo recentemente firmato, volto a sviluppare e diffondere buone pratiche e a sensibilizzare i Comuni Italiani sulla salvaguardia e valorizzazione del patrimonio culturale e paesaggistico italiano.

Anche il Levante ligure, nell’ambito dell’iniziativa in questione, mette in campo alcuni dei suoi preziosi tesori: la Basilica dei Fieschi (Cogorno), Casa Carbone (Lavagna), l’Abbazia di San Fruttuoso (Camogli). L’elenco dei luoghi aperti e le modalità di partecipazione all’evento sono consultabili sul sito www.giornatefai.it.

Seguici sui nostri canali