Menu
Cerca
Santa Margherita Ligure

Un convegno per ricordare Nicola Abbagnano: “Tigulliana” lancia la proposta

Il filosofo riposa a Santa Margherita assieme alla moglie, mancata in questi mesi. Ecco dunque l'idea della Tigulliana: n'occasione per ospitare, ancora una volta a Villa Durazzo, studiosi di fama nazionale e internazionale

Un convegno per ricordare Nicola Abbagnano: “Tigulliana” lancia la proposta
Cultura Rapallo - Santa Margherita, 21 Giugno 2020 ore 10:50

Nicola Abbagnano è stato è stato uno dei più importanti filosofi e storici della filosofia del nostro Paese. Nacque a Salerno il 15 luglio 1901, morì a Milano il 9 settembre 1990 ed è sepolto nel cimitero di Santa Margherita Ligure, città che ha amato profondamente. Due anni prima della scomparsa, Abbagnano fu ospite del Premio Letterario Internazionale “Santa Margherita Ligure-Franco Delpino”, edizione 1988 e ricevette il Premio alla carriera dalle mani di Marco Delpino (insieme in foto) e dell’allora Sindaco della Città Raffaele Bottino.
Quest’anno, a settembre, ricorreranno dunque i 30 anni dalla scomparsa. Inoltre, durante questi mesi di pandemia, è morta a Milano la Signora Gigliola, moglie del grande filosofo, anch’ella sepolta ora nel cimitero di Santa accanto alla tomba del marito. E proprio in questi giorni è mancato, a seguito del Coronavirus, il filosofo Giulio Giorello che fu Ospite preminente di un Convegno, promosso dal periodico “Bacherontius” nel maggio del 1996 a Villa Durazzo, alla presenza di personalità del mondo della cultura e della filosofia.

Un convegno per ricordare Nicola Abbagnano: “Tigulliana” lancia la proposta

Ecco allora la proposta avanzata dall’associazione culturale “Tigulliana”: quella di promuovere, il prossimo autunno, una giornata di incontro per ricordare la figura di Nicola Abbagnano a 30 anni dalla scomparsa. Un’occasione per ospitare, ancora una volta a Villa Durazzo, studiosi di fama nazionale e internazionale e, ancora una volta, per onorare un protagonista del Novecento che ha amato le città di Salerno (dove è nato), Torino (dove ha operato nel ruolo di docente), Milano (dove ha vissuto e ricoperto anche l’incarico di Assessore alla Cultura) e Santa Margherita Ligure (città che lo premiò nel 1988 e luogo a lui caro, al punto che chiese e ottenne di essere qui sepolto).

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli