Sestri

Un weekend di storia a Palazzo Fascie

Tante iniziative al MuSel

Un weekend di storia a Palazzo Fascie
Sestri - Val Petronio, 11 Settembre 2020 ore 10:57

Sestri Levante – Un altro weekend tutto di storia a Palazzo Fascie e al MuSel.

Da venerdì 11 settembre la mostra “Dall’inno di Mameli a Bella Ciao” curata da Giorgio Getto Viarengo

Sabato 12 Sandro Antonini presenta “Luoghi del Risorgimento” di Elvira Landò

Domenica 13 ci sarà “Aspettando Elisabetta Farnese” con la Compagnia Flos Duellatorum

Questo weekend sarà ricco di iniziative al Musel – il Museo Archeologico e della Città di Sestri Levante e a Palazzo Fascie.

Si inizierà venerdì 11 settembre nella sala espositiva al secondo piano di Palazzo Fascie con l’inaugurazione della mostra “Dall’inno di Mameli a Bella ciao” voluta dall’ANPI e curata da Giorgio Getto Viarengo per raccontare la storia attraverso le canzoni. La mostra sarà l’espediente per ricostruire gli eventi che hanno portato a composizioni musicali e inni, capaci di rappresentare le lotte e i progetti politici da realizzare. Con documenti, fogli volanti, manifesti, foto, dischi, si ripercorrerà la “strada” dove la canzone acquista la dignità di documento storico.

Sabato 12 settembre alle ore 18 in sala Bo sempre a Palazzo Fascie, lo scrittore e storico Sandro Antonini presenterà invece il libro “Luoghi del Risorgimento – Chiavari” scritto da Elvira Landò Gazzolo ed edito da HiroAndCO. L’iniziativa è a cura del Sistema Bibliotecario Urbano, in collaborazione con il MuSel e l’Associazione A.BI.CI.

Elvira Landò, dopo anni dedicati all’insegnamento e alla direzione dei musei della Società Economica di Chiavari, continua la ricerca storica da cui è scaturito proprio questo volume:

“Devo precisare che non si tratta di un saggio storico, è qualcosa di meno e qualcosa di più – dichiara Landò – È un libro nato per corrispondere al mio desiderio di “prendermi cura” in senso culturale e civile dei miei concittadini – e non solo – e dei giovani soprattutto. Distratti e inconsapevoli, i passanti non alzano lo sguardo alle edicole, alle targhe, alle facciate, ai decori delle case di Chiavari, dove è passata la Storia, che vi ha lasciato tracce e ricordi. Ma occorre saperne di più, per riallacciare i rapporti con il nostro passato, senza il quale non esistiamo, ignari della nostra identità. Un breve ma intenso periodo, qualche manciata di anni, attorno al 1848, hanno impresso nella città di Chiavari un’impronta, che ora sembra svanire. Ringrazio Rosangela Mammola, che ha creduto nel mio progetto, il Sindaco di Chiavari Marco Di Capua, Silvana Vernazza, Raffaella Ponte, Francesco Bruzzo, Mino Sanguineti, Cesare Dotti, Luigi Attanasio, ciascuno a nome dell’Ente che rappresenta”.

Per completare l’approfondimento sul Risorgimento, il MuSel patrocina una visita guidata di Chiavari dal titolo “Sulle tracce del Risorgimento a Chiavari” che sarà organizzata da HIROAndCo domenica 13 settembre alle ore 10.30 (per ulteriori informazioni e prenotazioni: hiroandco7@gmail.com).

Mar non è finita! Domenica 13 settembre in Sala Bo a Palazzo Fascie a Sestri Levante ci sarà “Aspettando Elisabetta Farnese” per fare un altro tuffo nella storia! La Compagnia d’armi Flos Duellatorum in collaborazione con il Musel proporrà una giornata di  “Living History” sulla marina, militare e civile, tra il XVII secolo e l’inizio del XIX. Per tutto il giorno sarà possibile ammirare armi, armature, strumenti di navigazione e vi saranno veri e propri “banchi didattici” con repliche di attrezzature, grazie alla collaborazione con il gruppo Royal Navy che rievoca appunto la marina inglese durante l’epoca napoleonica. I membri della Compagnia Flos Duellatorum e della Royal Navy, vestiti con abiti a tema, sfileranno già nel pomeriggio di sabato 12 per le vie di Sestri Levante, mentre domenica saranno a Palazzo Fascie a disposizione di bambini, adulti, interessati e semplici curiosi, per dare spiegazioni e far “toccare con mano” le ricostruzioni di oggetti legati alla marineria.

Nel pomeriggio, alle ore 17.15, il prof. Emiliano Beri del NavLab dell’Università di Genova dedicherà un incontro di approfondimento dal titolo “I Liguri e il mare in età moderna”. Per la conferenza del prof. Beri, nel rispetto della normativa anticontagio, si consiglia la prenotazione anticipata telefonando al numero 0185 478530 oppure scrivendo un email a info@musel.it

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità