Cultura
Lavagna

Una serata dedicata a Giorgio Gaber

Giovedì 27 ottobre alle 20:45

Una serata dedicata a Giorgio Gaber
Cultura Chiavari - Lavagna, 23 Ottobre 2022 ore 15:39

L’Associazione Culturale l’Agorà di Lavagna, con il Patrocinio del Comune, giovedì 27 ottobre, presso l’Auditorium Campodonico di via Cavour, alle 20:45 organizza una serata “particolare”, con ingresso gratuito, dove teatro, musica e parole creeranno un mix per raccontare un personaggio di spicco del panorama musicale (e non solo) italiano: l’indimenticato Giorgio Gaber.

L’evento

Fabio Barbero, nato a Lavagna il 28 giugno del 1965, ora docente di lingua italiana a Parigi presso un istituto superiore, ha lavorato a lungo alla scrittura del libro “Giorgio Gaber, Sandro Luporini e la generazione del 68”, perché tante sono state le ricerche, le interviste a chi aveva conosciuto i due protagonisti, le letture di una documentazione infinita, tanta la musica ascoltata e innumerevoli gli spettacoli teatrali visionati, con l’obiettivo di raccontare Gaber e Luporini negli anni settanta.
Il libro è dedicato all'analisi degli spettacoli di “teatro canzone” della coppia Gaber - Luporini negli anni Settanta. L'approccio è duplice: da un lato le relazioni di questo teatro musicale con il contesto storico, sociale, culturale, artistico e politico di quel periodo; dall'altro lo studio della struttura di ogni singolo spettacolo. La serata del 27 ottobre sarà strutturata su un dialogo tra l’autore Barbero e la giornalista Elisa Folli, attraverso l’ascolto di alcune canzoni e la visione di video, creando un’atmosfera che vuole avvolgere nel mondo di Gaber tutti i presenti in modo leggero e divertente, con protagonista l’essere umano, che nel mondo di Gaber e di Luporini è sempre stato al centro delle loro conversazioni amichevoli e a anche dei loro spettacoli a teatro. Un’occasione speciale per vivere una serata gratuita, diversa dal solito,  così come desidera essere questa serata organizzata dall’Agorà di Lavagna, con un ingrediente importante, l’ironia, elemento comune a tutta la carriera di Gaber, anche quando affronta tematiche complesse.

Seguici sui nostri canali