Menu
Cerca
Chiavari

Una stella per Nella Attias, la sua storia rivive in una graphic novel

Il lavoro di due studentesse per un progetto promosso dall’Anpi

Una stella per Nella Attias, la sua storia rivive in una graphic novel
Cultura Chiavari - Lavagna, 30 Gennaio 2021 ore 10:01

Una bambina di 5 anni, deportata dal Campo 52 di Calvari al lager nazista di Auschwitz-Birkenau, rivive nella “graphic novel” realizzata in occasione del Giorno della Memoria di quest’anno. Il racconto è stato presentato direttamente dalle due studentesse che l’hanno scritto, lo scorso martedì 26 gennaio nei locali di Wylab, per un progetto promosso da Anpi Chiavari, dal titolo “Una stella per Nella”.

“Una Stella per Nella”

Una storia tragica, raccontata per immagini e dedicata a Nella Attias, bimba di 5 anni, deportata ad Auschwitz con il fratello ed i genitori, dopo il periodo di detenzione nel campo 52 della Piana di Coreglia, in Fontanabuona, per trovarvi la morte. Il racconto di 28 pagine, stampate in 200 copie dalla Ligurgraf di Lavagna, è stato realizzato da due studentesse quindicenni, Marta e Maddalena, del liceo classico Marconi Delpino (2^B), e allieve della Scuola Chiavarese del Fumetto, diretta da Enrico Bertozzi. Raccontare per immagini questa vicenda, è uno strumento maggiormente efficace e immediato per parlare alle nuove generazioni e accostarle alla pagina più buia del Novecento, la Shoah.

Il Giorno della Memoria ci riporta a quell’orrore

La disumanizzazione dell’altro, la persecuzione di un intero popolo, ma anche di oppositori politici, zingari, omosessuali, malati psichici e disabili, testimoni di Geova, in nome di una pretesa supremazia razziale.  Marta e Maddalena si sono calate nel gorgo del male:

“Siamo state Nella – hanno spiegato presentando il loro lavoro -. Abbiamo immaginato le stesse paure, le stesse privazioni, gli stessi abbandoni”.

Nel racconto prevale il bianco e nero, macchiato solo da una tavola che rappresenta il sogno della libertà e da una bambola colorata, che la piccola Nella lascerà fuori dalla camera a gas, perché possa salvarsi.

“Siamo molto grati alla Scuola del Fumetto e a Marta e Maddalena per il bellissimo dono che ci hanno fatto – ha commentato la presidente “Anpi di Chiavari Paolo Castagnino Saetta”, Maria Grazia Daniele –. È particolarmente significativo che quest’opera porti la firma di due adolescenti: quasi un simbolico passaggio di testimone, perché la Memoria sia custodita e preservata dalle nuove generazioni”.

Grande successo per la graphic novel

La graphic novel sulla storia di Nella a cura della Scuola Chiavarese del Fumetto sta riscuotendo grandissimo successo. Chi desidera avere un copia della graphic novel può scrivere all’indirizzo mail anpichiavari.segreteria@gmail.com, indicando il nominativo e un recapito telefonico.