Zoagli in Cile, radici comuni antiche, fama moderna

La giornaliste Patricia Mayorga porta Zoagli nel suo Cile

Zoagli in Cile, radici comuni antiche, fama moderna
29 Settembre 2017 ore 14:46

Zoagli incontra la giornalista corrispondente cilena e il Console onorario cileno.

Zoagli in Cile grazie al tramite della corrispondente de “El Mercurio” e del Console

Zoagli si pone sempre più come vetrina di risonanza e di interesse a livello internazionale. Infatti il Comune di Zoagli è stato contattato dalla famosa giornalista corrispondente cilena Patricia Mayorga che scrive sul più importante e prestigioso quotidiano del Cile “El Mercurio-Santiago Chile”. Questo trend d’union si è realizzato grazie alla fattiva intermediazione del Console Onorario del Cile, cavaliere membro dell’Ordine di Malta, Gian Luca Kenzo Chiavari che ha sviluppato in modo brillante e attento la possibilità di far conoscere alla giornalista cilena i meravigliosi luoghi del Tigullio tramite la sua sapiente guida e conoscenza del territorio e delle sue tradizioni.
Patricia Mayorga, che si occupa nello specifico e cura il settore legato ai viaggi, alla cultura enogastronomica e al turismo, è rimasta affascinata e molto colpita dalla bellezza di Zoagli.

Forti radici comuni, figlie – o meglio nipoti – dei tanti migranti liguri in Sudamerica

Il Sindaco Franco Rocca rileva che «le radici che legano la cultura ligure a quella cilena sono molto forti: basti pensare che nel registro degli italiani residenti all’estero ci sono circa 300 cittadini di Zoagli che vivono in Cile. La comunanza e la vicinanza con la tradizione socio-culturale cilena è molto sentita in tutta la Liguria, specialmente nella zona dell’entroterra chiavarese, San Colombano, Santo Stefano d’Aveto, Favale e Zoagli. Molti liguri sono emigrati in America del Sud e in Cile per cercare delle prospettive di vita migliori rispetto al nostro paese. Chi è tornato indietro ha investito la sua fortuna sul nostro territorio rinsaldando in tal modo un legame storico e affettivo che si è consolidato nel tempo. La tipologia e l’offerta turistica di Zoagli ben si conformano alle richieste e tipologie di vacanze sudamericane».

Patricia Mayorga ci tiene a rimarcare «quanto siano meravigliose la passeggiata a mare e la piazza di Zoagli, ma anche i sentieri interni mostrano tutto il loro fascino nascosto. Il cibo, il clima, i panorami sono da sogno e Zoagli rappresenta una perla incastonata nel Tigullio sia per la sua posizione sia per la cura e il fascino del luogo di cui darò notizia nel mio paese. Ringrazio il Sindaco Franco Rocca che ci ha accolti in modo così disponibile e ci ha fatto da Cicerone durante la nostra permanenza a Zoagli».

Lucia Galli, Consigliera alla Cultura e al Turismo e promotrice dell’iniziativa, informa che «Grazie a questo incontro anche all’estero, a livello internazionale dunque, Zoagli verrà conosciuta per la sua tipica bellezza e raro fascino dei luoghi, del settore gastronomico e della sua forza attrattiva verso i turisti stranieri. Zoagli si pone in tal modo come un Comune aperto e ricettivo verso le esigenze di un turismo che, specialmente negli ultimi tempi, va evolvendo verso una sempre maggiore internazionalizzazione».

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità