I ragazzi del Caboto danzano sul ghiaccio

La simpatica iniziativa del professore di educazione fisica Ascione

I ragazzi del Caboto danzano sul ghiaccio
Chiavari - Lavagna, 10 Dicembre 2018 ore 15:16

Un nuovo modo di intendere le lezioni di Educazione Fisica, al di fuori delle consuete palestre e della solita ginnastica: questa la motivazione con la quale professore Gabriele Ascione dell’Istituto Caboto di Chiavari ha lanciato l’idea di coinvolgere gli studenti in apposite lezioni di pattinaggio su ghiaccio, coadiuvando disciplina ed allegria.

I ragazzi del Caboto danzano sul ghiaccio

Grazie ad un’apposita convenzione con i gestori della pista Paradise on Ice di piazza Fenice a Chiavari, gli studenti delle classi terze, quarte e quinte dell’Istituto hanno potuto apprendere i primi rudimenti di uno sport olimpico e, quelli che già lo conoscevano, lanciarsi sulla pista guidati dal prof. Ascione e coadiuvati da Sofia Girardi, istruttrice della pista.

“L’iniziativa, partita dal prof. Ascione, è stata immediatamente accolta favorevolmente dal Caboto, in quanto è necessario che gli studenti si rivolgano,oltre che al calcio -e con il Preside dichiaratamente sampdoriano l’affermazione non può certo apparire sminuente nei confronti del mondo del pallone- anche ad altri sport che non hanno la medesima visibilità ma che, non per questo, sono meno importanti per una crescita fisica e psicologica dei giovani. L’iniziativa è stata rivolta esclusivamente al triennio, per limitare possibili danni dovuta all’irruenza ed alla spensieratezza dei piccoli. Per quando la pista lascerà Chiavari, la scuola sta già pensando ad altre ipotesi alternative con altre discipline sportive presenti nel territorio.”.

Dai una mano a
Sono ormai settimane che i giornalisti del tuo quotidiano online lavorano senza sosta per garantirti un'informazione precisa e puntuale dal tuo territorio.
Tutto questo gratuitamente, senza chiedere nulla in cambio.
Viviamo di pubblicità. Una risorsa che è venuta a mancare nelle ultime settimane a causa delle conseguenze dell'emergenza CoronaVirus.
Per questo ci rivolgiamo a te. Ti chiediamo di sostenere il tuo quotidiano online con un contributo volontario.
Ci aiuterà a superare questo momento, continuando a informarti.
Grazie.

Scegli il tuo contributo: