TRADIZIONI

Domenica 4 ottobre Castagnata a Cogorno

Diversi gli appuntamenti durante la giornata, dalle ore 10 fino al tardo pomeriggio

Domenica 4 ottobre Castagnata a Cogorno
Chiavari - Lavagna, 30 Settembre 2020 ore 14:27

Domenica 4 ottobre a Cogorno, in piazza Aldo Moro, arriva la “Grande Castagnata”.

Il programma

Torna anche per l’edizione 2020, nel rispetto delle normative anti Covid-19, la “Grande Castagnata” a San Salvatore di Cogorno in piazza Aldo Moro. Diversi gli appuntamenti durante la giornata, dalle ore 10 fino al tardo pomeriggio.

Il programma:

– h.10 “La Corte delle Arti, dei mestieri e dei sapori antichi”;

– h.12 “Mezzogiorno in piazza” con stand gastronomici con polenta e funghi, testaieu, salsiccia, frittelle di castagne a cura dell’Accademia della Ciappa e dei Testaieu di Cogorno;

h.14:30 distribuzione di caldarroste e vino novello;

h.16 “Concorso delle zucche” giunto alla ventesima edizione con premiazione della zucca più grossa, della zucca più caratteristica e della zucca più simpatica.

La festa, in caso di maltempo, verrà rinviata a domenica 11 ottobre. “Quando il paesaggio si tinge di tinte calde come nell’autunno, riportano alla mente scenari, storie e tradizioni – ha commentato l’assessore alle tradizioni del Comune di Cogorno, Franca Raffo -. Ecco che arriva la “Grande Castagnata” del 4 ottobre , dove bosco e orto sono i protagonisti di giornata. Bravissimi i bambini che durante tutta l’Estate hanno curato con dedizione i preziosi frutti per partecipare alla ventesima edizione del concorso delle zucche. Non mancherà la gastronomia di mezzogiorno a soddisfare tutti i palati. Un evento tradizionale, in attesa del lavoro che sta svolgendo l’amministrazione comunale di Cogorno per trasferire la festa sul Massiccio del Monte San Giacomo, dove è in corso un progetto di valorizzazione delle antiche Cave d’ardesia e del tipico territorio boschivo con area di sosta, che abbiamo alle nostre spalle”.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità