Quasi 40 mila euro ai Buio Pesto, insorgono i Cinque Stelle in Regione

La somma è stata stanziata al gruppo per la valorizzazione del turismo e l'imprenditoria locale. Depositata un'interpellanza in Regione del MoVimento 5 Stelle sul tema.

Quasi 40 mila euro ai Buio Pesto, insorgono i Cinque Stelle in Regione
20 Ottobre 2017 ore 15:38

Sui 39.500 euro ai Buio Pesto, depositata un’interpellanza del Movimento 5 Stelle. Il consigliere regionale Andrea Melis: “Toti chiarisca”

Al leader dei Buio Pesto, quasi 40 mila Euro per valorizzare turismo e imprenditoria locale

La somma di affidamento diretto da parte di Liguria Digitale alla società di Massimo Morini, leader dei Buio Pesto, per la valorizzazione di turismo e imprenditoria locale, al centro delle polemiche in Regione. Il Movimento Cinque Stelle, sta preparando un’interpellanza sulla questione e chiede chiarimenti al governatore ligure Giovanni Toti. “È un vero e proprio giallo l’appalto con cui l’azienda informatica della Regione finanzia un gruppo musicale. – ha detto il consigliere regionale 5 Stelle Andrea Melis -. Il tutto senza che nulla abbia a che fare con arte, spettacoli, musica o concerti. Anzi, la motivazione del finanziamento è addirittura lunare. L’obiettivo, stando al documento ufficiale di Liguria Digitale che abbiamo potuto consultare, sarebbe quello di valorizzare l’imprenditoria locale grazie alla visibilità sulla app #lamialiguria che in modalità”.

Per i Cinque Stelle si tratta di un risarcimento ai Buio Pesto?

Il riferimento riguarda una polemica tra il leader della band Massimo Morini e il Comune di Savona. L’evento, mai avvenuto, sarebbe stato promosse dal sindaco savonese di centrodestra Caprioglio. “La mente corre inevitabilmente a quella querelle estiva. Una lite a distanza nella quale, le parole utilizzate dallo stesso Morini, colpirono un pò tutti, secondo cui l’amministrazione avrebbe avuto “un debito di riconoscenza nei confronti” della band”.

Depositata un’interpellanza in Regione

“Come leggere, dunque, questi 39.500 euro, alla luce delle recenti dichiarazioni del leader dei Buio Pesto? E cosa ha a che vedere La Flotta Srl, la società editrice musicale di Morini, con turismo, app e imprenditoria locale? Dubbi a cui abbiamo dato voce con un’interpellanza, depositata in Regione. Ci rivolgiamo direttamente a Toti per chiedere le ragioni di quest’appalto diretto e quali sono le competenze specifiche della società nel campo in questione”.

Sul caso, i Cinque Stelle pretendono la massima trasparenza

“Come MoVimento 5 Stelle pretendiamo la massima trasparenza sul tema. Stiamo parlando di quasi 40mila euro di soldi pubblici, ancora una volta spremuti da quel bancomat della Regione che è ormai diventato Liguria Digitale, come abbiamo già visto nel caso del Red carpet. Curiosamente la cifra è appena inferiore alla barriera dei 40mila euro, oltre la quale è necessario ricorrere a un bando pubblico aperto a tutti. Toti faccia chiarezza al più presto in Aula e in tutte le sedi opportune, per escludere anche la minima traccia di sospetto su un’operazione ad oggi densa di punti oscuri”.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità