Politica
Il documento

A Chiavari riflettori puntati sul bilancio di previsione

Mercoledì 21 dicembre in consiglio comunale

A Chiavari riflettori puntati sul bilancio di previsione
Politica Chiavari - Lavagna, 19 Dicembre 2022 ore 17:56

Mercoledì 21 dicembre si discuterà in consiglio comunale a Chiavari anche il bilancio di previsione.

Il punto del vicesindaco e assessore al bilancio Michela Canepa

«Il Comune di Chiavari chiude il bilancio di previsione con 70 milioni di stanziamenti per il primo anno e pareggio di bilancio nel rispetto degli equilibri di legge. Chiavari lo approva entro fine anno, senza avvalersi della proroga di questi giorni del parlamento, dimostrando efficienza e operatività - dichiara il vicesindaco e assessore al bilancio, Michela Canepa -. Nessun aumento per IMU e addizionale IRPEF nonostante il caro bollette. Le entrate tributarie mantengono gli stessi livelli degli anni precedenti. Grandi investimenti a favore dei cittadini per i prossimi anni».

«Aumentano i proventi dagli incassi dei parcheggi che salgono a 2,5 milioni di euro, dato che conferma la validità della gestione in house che porta ai chiavaresi oltre 1.200.000 di euro netti all’anno rispetto alle precedenti gestioni APCOA, difese strenuamente dall’opposizione e da Silvia Garibaldi che ha sempre aspramente criticato la nostra scelta. Anche il porto turistico genera incassi per 2,1 milioni, in crescita rispetto agli anni scorsi. Le sanzioni al codice della strada ammontano a 1,9 milioni di euro - spiega Canepa - Nel triennio 2023-2025 proseguirà il recupero dell’evasione connessa all’IMU e il gettito è valutato in 1.700.000 euro in considerazione della media degli accertamenti avvenuti negli ultimi 2 anni. Abbiamo previsto investimenti, come da piano triennale delle opere pubbliche per il 2023-2025, pari a circa 18 milioni di euro per il primo anno che riguarderanno una serie di importanti interventi: dalle manutenzioni dei marciapiedi e delle strade all’efficientamento e messa in sicurezza degli edifici comunali, alla manutenzione straordinaria del cimitero urbano. Inoltre, sono previsti circa un milione di euro per la ristrutturazione dei locali del palazzo della Cittadella, 6 milioni euro per la sistemazione idraulica del torrente Rupinaro e del Rio Campodonico, 900 mila euro per gli interventi che riguardano il secondo lotto di lavori al Palazzetto Sport; circa 2 milioni di euro per la realizzazione della nuova scuola dell’infanzia delle Mazzini Est e 5 milioni per la ristrutturazione della piscina del Lido. A giorni verranno consegnate le aree per cominciare i lavori ai pennelli partendo dalla foce del Rupinaro con un investimento di 14 milioni di euro già assegnato e altri 15 milioni di euro da Regione Liguria per completare il progetto fino a Villa Piaggio. Infine è in corso la progettazione esecutiva, con relativa gara d’appalto integrato, relativa alla creazione di 820 posti auto in Colmata completamente finanziato con la realizzazione del depuratore unitamente alle nuove passeggiate mare».

«Guardando avanti - conclude Canepa -, per l’anno 2024, abbiamo intenzione di attuare nuovi interventi essenziali per provvedere all’adeguamento sismico delle scuole primarie di Caperana e di Ri Basso. Inoltre, il Comune stanzia circa 6 milioni di euro per le politiche sociali finanziati interamente da risorse comunali suddivisi in istruzione, minori e famiglie, anziani, attività di assistenza alla persona, aiuti ed inclusione sociale, oltre ad altre attività varie di supporto. Si prevede, durante l’anno, anche un’applicazione di avanzo vincolato per circa 2 milioni con un incremento negli interventi di assistenza fra cui, per il 2023, si anticipa l’aumento del fondo sociale per aiuto al pagamento degli affitti».

Seguici sui nostri canali