Politica
regione

Agricoltura in Liguria, risorse per 40 milioni di euro

E’ quanto comunica, in una nota, il consigliere regionale Claudio Muzio, capogruppo di Forza Italia

Agricoltura in Liguria, risorse per 40 milioni di euro
Politica Valli ed entroterra, 16 Novembre 2022 ore 13:35

“I bandi regionali attualmente attivi nel quadro del Programma di Sviluppo Rurale, con un ammontare di risorse pari a 40 milioni di euro, costituiscono un’occasione importante per il territorio ligure e per il sostegno alle attività legate al mondo dell’agricoltura, della silvicoltura e più in generale alle attività rurali. Sviluppare l’entroterra, far rivivere i territori abbandonati, recuperare i terreni incolti sono obiettivi di primaria importanza per il presente ed il futuro della nostra regione, e questi fondi PSR rappresentano un’opportunità da non sprecare in tale direzione. Per questo motivo ho predisposto un documento riassuntivo di tutti i bandi aperti, con schede contenenti le principali informazioni e il link per scaricarne il testo completo: il documento è disponibile, per chi fosse interessato, sui miei canali Facebook”. E’ quanto comunica, in una nota, il consigliere regionale Claudio Muzio, capogruppo di Forza Italia e membro della Commissione Agricoltura.

“In vista del nuovo PSR 2023-2027 – prosegue Muzio - questi bandi ancora collegati al PSR 2014-2022 mettono sul tappeto risorse preziose per gli investimenti e l’innovazione nelle aziende agricole, la promozione dei prodotti del territorio, la cura del bosco e dei sentieri, la prevenzione dei danni causati da incendi o altri eventi calamitosi, il miglioramento energetico, la promozione delle attività turistiche legate al verde, solo per citare alcune delle azioni finanziabili”.

“La questione dello sviluppo dell’agricoltura e della cura e del recupero dei terreni – sottolinea ancora il capogruppo di Forza Italia - è di capitale importanza per la Liguria. Come consigliere regionale sto cercando di portare il mio contributo con alcune proposte quali la possibilità di introdurre a livello nazionale agevolazioni fiscali per chi mantiene e recupera le terre, oppure la richiesta di un intervento del Governo che, surrogando l’ormai vetusta legge sulla caccia, consenta di mettere in campo azioni incisive coordinate dai Prefetti per il contenimento degli ungulati, la cui proliferazione e i danni ad essa conseguenti costituiscono ormai una questione di ordine pubblico, che come tale va trattata”.

“Su questi temi ho particolarmente apprezzato l’iniziativa sulle terrazze olivetate messa in campo nelle scorse settimane dalla Cooperativa Olivicoltori Sestresi per la tutela e la valorizzazione del nostro patrimonio olivicolo. Un progetto che vede coinvolti molti Comuni e che come consigliere regionale sostengo e sosterrò senza se e senza ma, adoperandomi per la sua riuscita”, afferma ancora Muzio.

“Tornando al Programma di Sviluppo Rurale, desidero ringraziare l’assessore regionale all’Agricoltura per l’impegno profuso per l’attivazione di questi bandi a sostegno del territorio e di chi lo ama e se ne prende cura”, conclude.

Seguici sui nostri canali