Autostrade: “Estendere esenzione pedaggio a tutti i tratti interessati dai lavori”

Muzio ha presentato un'interrogazione in consiglio regionale

Autostrade: “Estendere esenzione pedaggio a tutti i tratti interessati dai lavori”
Politica Chiavari - Lavagna, 27 Gennaio 2021 ore 14:06

Con una Interrogazione a risposta immediata depositata stamane, il consigliere regionale Claudio Muzio, capogruppo di Forza Italia – Liguria Popolare, chiede alla Giunta Toti di farsi parte attiva affinché l’esenzione dal pagamento del pedaggio autostradale, decisa ieri da ASPI in esito all’accordo con Regione e Comune di Genova, venga estesa a tutti i tratti della A12 compresi tra Sestri Levante e Genova interessati dal nuovo piano di lavori, e precisamente il tratto Sestri Levante – Rapallo ivi compresi i caselli in entrata ed uscita di Lavagna e Chiavari. Muzio chiede inoltre alla Giunta regionale di mettere in campo iniziative affinché analogo provvedimento possa essere assunto anche per la tratta Sestri Levante – La Spezia, gestita da SALT, anch’essa oggetto di numerosi cantieri.

 

“L’accordo raggiunto ieri dalla Regione e dal Comune di Genova con ASPI – dichiara Muzio – è senza dubbio positivo e viene incontro alle richieste di tanti utenti della rete autostradale che, a causa dei numerosi cantieri attivi e dei conseguenti restringimenti e cambi di corsia e carreggiata, si ritrovano ad accumulare pesanti ritardi per raggiungere il luogo di destinazione. Ritengo però – prosegue – che l’esenzione dal pagamento del pedaggio debba riguardare tutti i tratti su cui insistono i lavori, quindi anche tra Sestri Levante e Rapallo ivi compresi i caselli in entrata ed uscita di Lavagna e Chiavari, e l’intera tratta tra Sestri Levante e La Spezia. Per ciò che concerne quest’ultimo tragitto, ricordo che chi lo percorre già deve fare i conti con pedaggi molto salati a causa della classificazione della tratta, considerata di montagna per l’elevato numero di gallerie e viadotti, e che quindi i disagi provocati dai cantieri rappresentano un ulteriore fardello sulle spalle degli utenti”, conclude il capogruppo di Forza Italia – Liguria Popolare.