Menu
Cerca
regione

Autostrade, ora il Pd chiede una commissione d'inchiesta

Il consigliere Luca Garibaldi aveva chiesto da pochi giorni fa la gratuità per le tratte interessate da cantieri

Autostrade, ora il Pd chiede una commissione d'inchiesta
Politica Chiavari - Lavagna, 12 Maggio 2021 ore 16:34

“Nel meccanismo dei tavoli di confronto dev’esserci qualcosa che non funziona se il Presidente della Regione Liguria Giovanni Toti dice di avere scoperto ‘con orrore’ dai giornali che, di tutta la rete autostradale della regione che amministra, a due anni da un disastro come quello del ponte Morandi, solo il 30% dei viadotti è stato ispezionato. Per questo è necessaria e urgente la creazione di una commissione d'inchiesta permanente sullo stato delle Infrastrutture della Regione, che dia un quadro chiaro e trasparente della situazione”.

"Gravissimo che solo il 30% dei viadotti sia stato ispezionato"

Lo dichiara il capogruppo del Partito Democratico in Regione Liguria Luca Garibaldi parlando della proposta avanzata dal Gruppo Pd per la creazione di un organismo che possa fare chiarezza sulle reali condizioni delle infrastrutture liguri dopo lo stop ai mezzi pesanti sul viadotto dell'autostrada A12 tra Lavagna e Sestri Levante, con pesanti ripercussioni sulla viabilità e il trasporto merci di tutta la Liguria.

“Proporremo una commissione d’inchiesta – sottolinea - che diventi la sede principale di confronto sullo stato delle infrastrutture in Liguria. Serve un quadro aggiornato della situazione sul territorio ligure, cosa che non si può ottenere in un contesto in cui si fa uno scaricabarile continuo di responsabilità. Noi proporremo fin dal prossimo consiglio la creazione di una commissione ad hoc e chiediamo alle forze di maggioranza di attivarla perché abbiamo bisogno di una sede permanente per gestire questa situazione”.

Il Pd torna sulla richiesta di esenzione dai pedaggi per gli utenti

Sul caos autostrade in Liguria solo pochi giorni fa il Gruppo del Pd aveva lanciato una proposta di legge regionale da mandare alle Camere per chiedere l’attivazione in automatico dell'esenzione dei pedaggi per gli utenti e penali per le società che non rispettano i tempi di lavoro.

Ieri la chiusura improvvisa del viadotto Valle Ragone, solo l’ultimo episodio in ordine di tempo a mettere in ginocchio la viabilità ligure.

"La situazione del traffico tra Sestri e Chiavari è insostenibile - conclude Garibaldi - così come in molte altre tratte della Liguria. Vanno messe in campo azioni straordinarie per garantire le attività turistiche e commerciali, la sospensione del traffico pesante nel periodo festivo e un supporto regionale alla gestione del traffico nei singoli comuni, alla luce del fatto che lavori e cantieri sono destinati a non risolversi a breve".