Politica
elezioni comunali 2022

"Avviso pubblico", Bettoli firma il manifesto per la legalità

L’Associazione chiede ai candidati alle prossime Elezioni Amministrative di aderire ad un documento contro le mafie, la corruzione e l’illegalità

"Avviso pubblico", Bettoli firma il manifesto per la legalità
Politica Chiavari - Lavagna, 25 Maggio 2022 ore 14:20

“Questa mattina ho aderito all’appello “Voti Puliti” di Avviso Pubblico. L’ho fatto convintamente perché penso che il valore della legalità e della trasparenza siano fondamentali: non significa solo il mero rispetto delle norme, ma favorire trasparenza e la cultura dei diritti e della giustizia, in ogni ambito. E chi si candida ad amministrare, penso debba essere il primo a muoversi in questa direzione.”

Così il Candidato Sindaco Mirko Bettoli, annuncia la sua adesione all’appello “Voti Puliti” di Avviso Pubblico, con il quale l’Associazione chiede alle candidate e ai candidati alle prossime Elezioni Amministrative e Regionali di aderire ad un documento di dieci impegni contro le mafie, la corruzione e l’illegalità.

“La crisi economica, la crescente precarietà e disoccupazione, l’aumento delle disuguaglianze, della povertà e dell’insicurezza, le tensioni sociali e geopolitiche, insieme alla crescente sfiducia verso le Istituzioni e la politica – generata anche dalla messa in atto di comportamenti illeciti da parte di alcuni suoi rappresentanti – hanno contribuito ad allontanare diversi cittadini dalla partecipazione alla vita democratica. Il crescente astensionismo elettorale, l’aumento della paura e della rabbia sociale - continua Mirko Bettoli - sono fenomeni che chi si candida a governare una comunità deve affrontare con attenzione e competenza, per evitare che degenerino in pericolose tensioni sociali e possano favorire l’espandersi della corruzione e delle mafie nei territori, condizionando le istituzioni, a partire dagli Enti Locali.”

“Firmando questo appello - prosegue il Candidato Sindaco - mi impegno a rifiutare voti o qualsiasi forma di sostegno di chi vive e opera nella criminalità, a finanziare programmi di formazione del personale dipendente del Comune e degli amministratori, a promuovere iniziative di promozione della cultura della legalità e della cittadinanza attiva, a far sì che il Comune usi per fini di carattere sociale i beni confiscati, a favorire l'accesso agli atti amministrative da parte dei cittadini, ad attivare strumenti per prevenire e a contrastare l’evasione, l’usura e il riciclaggio e a combattere il gioco d’azzardo stabilendo delle distanze dai luoghi sensibili.”

“Mafie e corruzione rappresentano una minaccia attuale, concreta e pervasiva per la nostra democrazia, la nostra economia e la nostra sicurezza, e non possono essere affrontate soltanto dalla Magistratura e dalle Forze di Polizia. La repressione da sola non basta - conclude il Candidato Sindaco Mirko Bettoli - Serve, contemporaneamente, un’azione di prevenzione fondata sulla partecipazione civica ed elettorale nonché sull’esercizio concreto di una politica e di una amministrazione credibili, competenti e responsabili.”

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter