Politica
CHIAVARI

Barriere acustiche sulla ferrovia, il 3 febbraio consiglio comunale per esprimere parere tecnico negativo

Previsto alle ore 12

Barriere acustiche sulla ferrovia, il 3 febbraio consiglio comunale per esprimere parere tecnico negativo
Politica Chiavari - Lavagna, 23 Gennaio 2023 ore 16:46

Barriere acustiche sulla ferrovia cittadina. Venerdì 3 febbraio 2023, alle ore 12, il consiglio comunale si riunirà per esprimere parere tecnico negativo a seguito della Conferenza dei servizi, convocata l’8 novembre 2022 da Rfi, per l’installazione delle barriere acustiche lungo la linea ferroviaria.

Messuti: "Abbiamo gestito la vicenda in maniera corretta"

“La delibera di consiglio è l’atto tecnico, fondato su pareri dirigenziali, con cui il comune di Chiavari esprimerà, tempestivamente e nei termini previsti dalla legge, la totale contrarietà al progetto e che diventerà parte integrante della documentazione della conferenza che si dovrà chiudere senza l’approvazione del piano. Gli uffici tecnici stanno definendo il contenuto dell’atto che porteremo in sede di assemblea consiliare. Confidiamo di interrompere definitivamente l’iter e bloccare l’opera - spiega il sindaco Federico Messuti -. Andremo a Roma per interfacciarci con il viceministro alle Infrastrutture Edoardo Rixi, a cui sottoporremo lo schema di delibera per poterlo discutere anche con i vertici di Rfi. L’obiettivo è chiudere definitivamente la partita. In ogni caso il legale che abbiamo incaricato è pronto a ricorrere al TAR”.

“Diversamente da quanto ha affermato la minoranza, abbiamo gestito la vicenda in maniera corretta e rispettando le opportune tempistiche - aggiunge Messuti - Fin dall’8 novembre abbiamo agito per scongiurare questo progetto: il 22 novembre abbiamo chiesto maggiori integrazioni e solo il 7 dicembre l’azienda ha comunicato al Comune la volontà di portare avanti la procedura come da vigente normativa statale. Già il 16 dicembre è stata manifestata la nostra contrarietà alla Soprintendenza, a cui abbiamo chiesto di esprimersi con opportune valutazioni urbanistiche e paesaggistiche. Abbiamo preso contatti con l’assessore Giampedrone, con gli uffici regionali e subito con il viceministro Rixi. La nostra contrarietà è sempre stata palese e manifestata nelle idonee sedi, lo dimostra la riunione avvenuta settimana scorsa a Palazzo Bianco con i responsabili di Rfi. Le barriere acustiche verranno bloccate e l’atto finale sarà la delibera di consiglio comunale del 3 febbraio 2023”.

"Un percorso chiaro e lineare che la minoranza e Davide Grillo, già candidato sindaco per i 5 Stelle, vogliono confondere. Forse quest’ultimo vuole coprire il silenzio dell’ex sottosegretario al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Roberto Traversi, chiavarese, che dal 6 settembre 2019 a marzo 2021 non poteva certo ignorare il progetto delle barriere in corso su Chiavari. La verità alla fine emerge sempre” conclude.

Seguici sui nostri canali