l'annuncio

Capitale della Cultura 2024, decolla la candidatura del Tigullio "allargato" e unito

Ora al lavoro per preparare il dossier di candidatura

Capitale della Cultura 2024, decolla la candidatura del Tigullio "allargato" e unito
Politica Chiavari - Lavagna, 21 Luglio 2021 ore 17:57

Prende forma e concretezza la candidatura del Tigullio e aree limitrofe quale Capitale italiana della cultura per il 2024.

Inviata ieri la manifestazione d'interesse

Dopo l’invio della manifestazione di interesse di ieri, oggi i rappresentanti amministrativi e tecnici dei Comuni promotori della candidatura, Camogli, Chiavari e Sestri Levante, hanno impostato il protocollo di intesa che sarà alla base del lavoro comune da condividere con il territorio per la definizione del progetto e del dossier di candidatura.
Il protocollo sarà aperto a tutti i Comuni del territorio che vorranno prendere parte in maniera attiva al progetto: proprio per questa ragione verrà a breve convocata a inizio settimana prossima una riunione che coinvolgerà gli amministratori del Tigullio e aree limitrofe per condividere l'evoluzione del percorso.

Condividere eventi e progettualità

Il lavoro per la redazione del dossier di candidatura, oltre a seguire un programma serrato, verrà portato avanti tramite un attento approccio partecipativo con il coinvolgimento di enti e istituzioni del territorio oltre che dell’associazionismo e dell’impresa locale. Il progetto contenuto all’interno del dossier, nell’intenzione delle amministrazioni, dovrà costituire un’opportunità per un’intesa interistituzionale di territorio, volta ad attivare forme di collaborazione per un programma di eventi e progettualità capaci di divenire motore di un processo di rigenerazione urbana e sviluppo dell’offerta turistica e culturale e che potrà essere utilizzato dai Comuni a prescindere dall'assegnazione del titolo per la partecipazione a bandi di finanziamento a valenza regionale, nazionale o europea.

I commenti dei sindaci

“Un progetto per il territorio in cui crediamo fermamente – dichiara la sindaca di Sestri Levante, Valentina Ghio – a cui vogliamo dare gambe in maniera rapida. Il protocollo di intesa definito tra gli enti promotori nasce con l’intento di creare una base operativa immediata; sono fiduciosa che nel corso della riunione dei prossimi giorni con gli amministratori degli altri Comuni potremo aggiungere altri nomi al protocollo: il nostro obiettivo è lavorare insieme per lo sviluppo del nostro territorio e la condivisione di questo progetto è la strada da percorrere per raggiungerlo”.

“Il Tigullio riunito e coeso lavora per raggiungere un importante obiettivo di promozione turistica comprensoriale -  spiega il sindaco di Chiavari, Marco Di Capua  -  Anche questa mattina è stata ribadita la volontà di fare squadra e impegnare tutte le risorse possibili per portare avanti la pianificazione condivisa dei contenuti da inserire nel programma. Entriamo nella fase operativa del progetto di candidatura del Tigullio a Capitale della Cultura e nella prossima riunione individueremo anche un project manager a cui affidare il piano operativo”.

“Sono molto contento del lavoro che abbiamo portato avanti fino a questo momento – dichiara il sindaco di Camogli, Francesco Olivari -, in un clima di dialogo e confronto che abbiamo avviato e che con il supporto del resto del territorio sono certo sarà in grado di sviluppare una proposta culturale e trasversale che rappresenterà non un punto di arrivo ma di partenza, per percorsi di crescita”.