Menu
Cerca

Chiavari, la minoranza contesta la tassa di soggiorno e la gestione dei posteggi

Roberto Levaggi, Daniele Colombo e Silvia Garibaldi attaccano nuovamente la giunta guidata dal sindaco Marco Di Capua

Chiavari, la minoranza contesta la tassa di soggiorno e la gestione dei posteggi
Politica 30 Novembre 2017 ore 12:13

“E’ una tassa inutile e dannosa per il turismo della nostra città. Durante la precedente amministrazione comunale le presenze turistiche erano tornate a salire, grazie ad un lavoro di promozione e programmazione. Adesso la giunta Di Capua introduce questa mazzata che va a danneggiare le già poche strutture alberghiere presenti a Chiavari”.  A dirlo è il gruppo consigliare di minoranza “Noi di Chiavari” dopo il consiglio comunale che ha approvato l’introduzione della nuova tassa di soggiorno. I consiglieri comunali Roberto Levaggi, Daniela Colombo e Silvia Garibaldi hanno espresso critiche anche per l’approvazione della gestione diretta dei parcheggi da parte del Comune di Chiavari.

Roberto Levaggi, Daniele Colombo e Silvia Garibaldi attaccano nuovamente la giunta guidata dal sindaco Marco Di Capua

“Spenderanno 544mila euro dei chiavaresi per l’introduzione delle nuove colonnine – sostengono i tre – tutto per il ghiribizzo di gestire direttamente i posteggi, quando in tutte le parti del mondo si va verso la direzione opposta. Il gestore esterno dei parcheggi garantiva un gettito sicuro nelle casse di Palazzo Bianco. Ma, evidentemente, bisogna creare una poltrona a qualcuno – concludono polemicamente gli ex esponenti della maggioranza – che magari non ne ha neppure la competenza. Così la brillante operazione parte già con un rosso di oltre 500mila euro! Meno male che il sindaco è uno pratico di conti. Forse dovrebbe contare di più. Ma non nei bilanci. Bensì dentro la sua maggioranza”

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli