Contenzioso tra Comune e Italgas

Occupazione suolo pubblico, contenzioso tra Comune e Italgas da 700mila euro

Contenzioso tra Comune e Italgas
25 Ottobre 2017 ore 17:11

Contenzioso tra Italgas e comune di Chiavari per 700 mila euro di occupazione di suolo pubblico.

Contenzioso Italgas-Comune, in ballo 700 mila euro

La società di erogazione del gas ha impugnato la sentenza del Tar, che il 26 gennaio 2017 dichiarò il ricorso inammissibile per difetto di giurisdizione. Italgas quindi, aveva annunciato di appellarsi al Consiglio di Stato. Da parte sua, Palazzo Bianco la scorsa settimana si è costituita a sua volta in giudizio, sempre davanti al Consiglio di Stato. In ballo, 700 mila euro versati dalla società a “Ica imposte comunali affini srl” in ottemperanza alla norma relativa alla tassa di occupazione del suolo pubblico, Tosap.

Italgas ha impugnato sentenza del Tar

Nel 2014 l’amministrazione del sindaco Roberto Levaggi ha preteso e ottenuto il pagamento della quota dovuta da “Società italiana per il gas – Italgas spa”. Ma la società, versata la somma, ha impugnato di fronte al Tar la delibera consiliare approvata dalla maggioranza del 23 maggio 2014. La delibera è relativa al regolamento per l’applicazione del canone concessorio non ricognitorio e gli avvisi di pagamento in giacenza relativi all’agosto 2014 e al febbraio 2015.

In caso di risoluzione del contenzioso, Palazzo Bianco può investire da subito la somma

Italgas non vuole quindi, mollare la presa. Il Comune, difeso dall’avvocato Andrea Gramegna, si è costituito in giudizio pochi giorni fa, con spese sono a carico di Ica, per cercare di recuperare la somma. In caso di risoluzione del contenzioso a favore di Palazzo Bianco, i 700 mila euro potranno essere investiti da subito, senza alcun vincolo del patto di stabilità.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità