Politica
Sestri Levante

Conti: "Il sindaco Ghio limita controllo amministrativo da parte della minoranza"

"Ho provveduto a segnalare al Prefetto e al Difensore civico di Regione Liguria quanto sta accadendo e richiesto un loro intervento per riportare la legalità"

Conti: "Il sindaco Ghio limita controllo amministrativo da parte della minoranza"
Politica Sestri - Val Petronio, 03 Dicembre 2021 ore 06:19

Il consigliere comunale di minoranza Marco Conti torna ad attaccare la giunta di Sestri Levante e la società partecipata Mediaterraneo Servizi.

"Ho provveduto a segnalare al Prefetto e al Difensore civico di Regione Liguria quanto sta accadendo e richiesto un loro intervento per riportare la legalità"

"È con estrema preoccupazione che devo prendere atto che il Comune di Sestri Levante e Mediaterraneo Servizi non rispondono alle richieste di accesso agli atti che legittimamente ho presentato  - dice l'esponente di Fratelli d'Italia - questo comportamento, oltre a non rispettare la legge essendo in piena violazione dell’articolo 43 del d.lgs 18 agosto 2000 numero 267, è gravemente lesivo e ostruzionistico verso l’operatività della minoranza.  Rifiutare o rallentare l’accesso agli atti inibisce la possibilità dei consiglieri comunali di verificare ed approfondire ciò che accade all’ interno della macchina comunale e, in particolare ai consiglieri di opposizione, azzera la funzione di controllo spettante proprio a questa parte del consiglio. Al momento sono pendenti diverse richieste. La volontà di non voler fornire le risposte nei modi e nei tempi previsti dalla normativa mi porta a pensare che il sindaco, la giunta e i gruppi di maggioranza vogliano considerare il Comune di Sestri Levante un loro appannaggio. Per questo motivo - conclude Conti - considerata la gravità della situazione, ho provveduto a segnalare al Prefetto e al Difensore civico di Regione Liguria quanto sta accadendo e richiesto un loro intervento per riportare la legalità. La frase “amministrazione trasparente” che troneggia nella homepage del sito del comune risulta pertanto una beffa per tutti i cittadini".