Regione Liguria

Coronavirus, Toti terrà per sé la delega alla Sanità

Oggi incontro della coalizione di centrodestra per ragionare sulle nomine della nuova legislatura: finché durerà l'emergenza Covid, si è deciso di non nominare un assessore alla Sanità ma lasciare la delega al Presidente

Coronavirus, Toti terrà per sé la delega alla Sanità
Chiavari - Lavagna, 16 Ottobre 2020 ore 16:40

Il Presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, ha incontrato oggi nel suo ufficio di piazza De Ferrari i rappresentanti della coalizione di centrodestra per fare il punto della situazione sanità, vista l’emergenza Covid, e per iniziare una discussione sulla formazione della Giunta. All’incontro hanno partecipato il segretario regionale della Lega e deputato Edoardo Rixi con il senatore Francesco Bruzzone, il commissario regionale di Fratelli d’Italia Matteo Rosso e il delegato alle elezioni Michele Scandroglio, il coordinatore ligure di Forza Italia, Carlo Bagnasco, il coordinatore di Liguria Popolare Andrea Costa e il coordinatore della Lista Cambiamo con Toti Presidente Matteo Cozzani.

Coronavirus, Toti terrà per sé la delega alla Sanità

Per quanto riguarda il primo tema, su cui la discussione si è protratta a lungo, Toti ha aggiornato gli alleati sulla situazione epidemiologica in Liguria e su come si strutturerà nei mesi a venire l’aspetto sanitario della regione. “I presenti hanno convenuto in modo unanime che, in questa prima fase, sia la presidenza a guidare la sanità ligure, visto il difficile momento storico legato alla pandemia”, riferisce l’ufficio stampa della Regione in una nota.

In merito alla composizione della giunta oggi si è discusso unicamente delle deleghe e della loro suddivisione, in modo da garantire agli assessorati piena coerenza e massima efficacia, spiega sempre la nota. Un nuovo incontro per portare avanti il ragionamento con i partiti della coalizione e formare quindi la Giunta regionale si svolgerà già lunedì prossimo.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità