Politica

Da oggi in vigore il nuovo regolamento di Polizia Municipale

Tra i nuovi provvedimenti che i proprietari di animali domestici dovranno adottare, quello di portare una bottiglietta d'acqua per pulire le deiezioni canine sulle strade

Da oggi in vigore il nuovo regolamento di Polizia Municipale
Politica Chiavari - Lavagna, 15 Febbraio 2018 ore 08:30

Da oggi, giovedì 15 febbraio a Chiavari entra in vigore il nuovo regolamento di Polizia Municipale che fissa i comportamenti vietati ai proprietari di animali domestici.

Il nuovo regolamento di Polizia Municipale in vigore da oggi a Chiavari

Entra in vigore da oggi a Chiavari, il nuovo regolamento di polizia municipale, approvato durante l'ultimo Consiglio Comunale del 16 Dicembre 2017. Dalla giornata odierna, tra i provvedimenti, parte anche il discutibile obbligo per i proprietari di cani e animali domestici, di utilizzare una bottiglietta d’acqua per rimuovere le deiezioni urinarie degli animali su tutto il territorio comunale.
La Polizia Municipale ha reso noto che dopo un primo periodo di tolleranza, ai trasgressori verrà applicata una sanzione amministrativa.

Nuovo regolamento di Polizia Municipale: i comportamenti vietati

Secondo il nuovo regolamento da oggi:

1) E' vietato ai proprietari di animali domestici:
a) condurre o lasciar vagare, anche momentaneamente, cani o altri animali sui siti erbosi;
b) spaventarli e/o inseguirli con grida e schiamazzi, sia sul suolo pubblico che in altri luoghi in vista del pubblico;
c) condurre cani non muniti di guinzaglio e, se tali animali sono di indole aggressiva, è obbligatorio l’uso contemporaneo di museruola e guinzaglio;
d) lasciare sul suolo pubblico le feci degli animali in genere, con l'eccezione dei cani accompagnatori di persona prive della vista quando conducono la persona non vedente.

2) E' fatto obbligo ai proprietari di cani di portare seco idonea attrezzatura per la rimozione delle feci dell'animale, nonché almeno una bottiglietta di plastica contenente acqua da utilizzare in caso di deiezioni urinarie al suolo.

3) E' vietato, sul suolo pubblico od aperto al pubblico e lungo i corsi d’acqua, spargere cibo destinato ai colombi, ai gabbiani, alla anatre ed alle altre specie similari presenti sul territorio comunale nonché alle altre specie di fauna selvatica presente sul territorio. Quando le leggi in materia di animali lo consentono gli animali possono essere nutriti ponendo il cibo in appositi contenitori che vanno subito dopo rimossi.