Chiavari

Depuratore, la proposta e le richieste

L’opera comprensoriale al centro del dibattito

Depuratore, la proposta e le richieste
Politica Chiavari - Lavagna, 07 Febbraio 2021 ore 15:13

Un depuratore a servizio delle vallate. È la proposta di Partecip@ttiva, dopo la discussione sul tracciato delle condutture di collegamento con l’entroterra dell’impianto previsto in Colmata a mare:

“Il progetto della Colmata era stato diviso in due lotti: il primo a servizio di Chiavari, Lavagna, Cogorno, Leivi e parte di Zoagli, ed un secondo lotto per posizionare le condutture di collegamento con l’entroterra – ha spiegato il capogruppo Giorgio Canepa -. La nostra proposta è di stralciare il secondo lotto e individuare un sito a monte della piana dell’Entella per un depuratore più piccolo a servizio delle vallate. Non accettiamo che IREN, per soli fini di “risparmio”, cerchi di imporre soluzioni che offrono ripercussioni drammatiche per il territorio. Occorre, inoltre, un ripensamento sull’attuazione di un piano del traffico comprensoriale che migliori la mobilità; ideale sarebbe il collegamento stradale Carasco-Campodonico per liberare dal traffico Caperana e San Salvatore e agevolare l’accesso autostradale a servizio delle vallate”.

Intanto la minoranza, chiede la convocazione della commissione sul depuratore:

“Chiediamo informazioni e aggiornamenti sullo stato dell’arte dell’iter procedurale per il nuovo depuratore – ha detto il consigliere del gruppo “Noi di Chiavari” Silvia Garibaldi a nome dei consiglieri Lino Cama (PD), Daniela Colombo (Fratelli d’Italia Chiavari), Sandro Garibaldi (Chiavari Sempre al Centro Lega), Giovanni Giardini (Cambia con me Chiavari da Tutelare), Roberto Levaggi (Noi di Chiavari) -. Intendiamo avere chiarimenti ed aggiornamenti dai tecnici del Comune e dall’assessore preposto per capire a che punto sia la progettazione e come IREN la stia portando avanti”.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli