Domenica 8 ottobre le elezioni del consiglio metropolitano

Ecco i candidati del Levante ligure

Domenica 8 ottobre le elezioni del consiglio metropolitano
07 Ottobre 2017 ore 18:08

Domenica 8 ottobre, dalle 8 alle 20, a Palazzo Doria Spinola a Genova si vota il nuovo consiglio della Città Metropolitana di Genova. Il Levante ligure ben rappresentato per le elezioni: ecco i candidati.

Le quattro liste

I nomi delle 4 liste in corsa sono: “Per la Città metropolitana” (centro -destra), “Patto metropolitano” (centrosinistra), “Coal i z io n e civica per la Città metropolitana” (“Rete a Sinistra”) e “Avanti Tigullio”(lista civica).

Il listone del centrodestra

Tra gli esponenti politici del Tigullio nel centrodestra, il nome forte è il sindaco di Rapallo, Carlo Bagnasco, in quota Forza Italia, vicesindaco metropolitano in pectore. Oltre a lui, in lista il consigliere comunale di Cogorno (Lega Nord) , Andrea Rossi, e a monte, in val d’Aveto il consigliere di Rezzoaglio Roberto Cella (Fratelli d’Italia), ed il sindaco di Santo Stefano d’Aveto, Maria Antonietta Cella (lista civica). Tornando in costa, candidato il consigliere a Sestri Levante, Marco Conti (Area Popolare).

Centrosinistra e sinistra divisi nella corsa

Sulla costa del Tigullio, unico nome in lista è del consigliere comunale a Moneglia, Carola Maccà (Pd). A sinistra nella “Coalizione civica per la Città Metropolitana” la consigliere di Casarza Ligure Cristina Barzacchi e il consigliere di Sestri Levante, Piero Benvenuto (Rete a Sinistra).

“Avanti Tigullio” in lista i consiglieri della maggioranza di Chiavari

Capolista è il presidente del consiglio comunale Antonio Segalerba. In corsa anche Claudia Brignole, Giorgio Canepa, David Cesaretti, Alberto Corticelli, Alice Galli, Paolo Garibaldi, Luca Ghiggeri, G iovanni Giardini, Fe dericoMe ssuti e Stefano Trocar.

I grandi assenti

Entrati nella squadra di Marco Bucci in quest’ultimo mese di consiglio, sono usciti di scena l’ex sindaco di Chiavari, Roberto Levaggi (centrodestra) e il sindaco di Sestri Levante Valentina Ghio. Fuori dai giochi, per non aver raccolto le 41 firme per presentare la lista, il Movimento 5 Stelle.

Golfo Paradiso

Nel Golfo Paradiso la notizia più clamorosa riguarda la mancata candidatura di Gianluca Buccilli (Recco). Nel 2017 era stato eletto nelle “Liste Civiche Noi per l’Area Vasta – Liberi di Scegliere” ispirate dall’allora consigliere regionale Raffaella Della Bianca e
da Claudio Muzio. Poi nominato dal sindaco metropolitano Marco Doria a svolgere il ruolo di consigliere delegato occupandosi di bilancio e patrimonio. Nel 2017 sempre in rappresentanza del Golfo Paradiso erano stati eletti Adolfo Olcese (Pieve Ligure) “Costituente per la Città Metropolitana”e Franco Senare ga (Recco) “Comuni e Comunità ”. Olcese nel 2015 è diventato consigliere delegato prima di essere chiamato dal nuovo sindaco Marco Bucci a ricoprire il ruolo di vicesindaco. Entrambi si ricandidano nella lista “Per la Città Metropolitana” dove troviamo anche Agostino Bozzo (Camogli). “Patto Metropolitano” schiera tra gli altri Alessandro Croce (Avegno), mentre l’onorevole Luca Pastorino (Bogliasco) è presente in “Coalizione Civica per la Città Metropolitana.

Fontanabuona

Sono tre gli amministratori della Val Fontanabuona che sperano di conquistare un seggio a Palazzo Doria Spinola. Il sindaco di Lumarzo Guido Guelfo aveva già tentato l’avventura nella lista “Costituente per la Città Metropolitana”, ma non era stato eletto. Ora ci riprova con “Per la Città Metropolitana” in virtù di un accordo che dovrebbe garantirgli il voto “pesante” di un consigliere comunale di Genova che, guarda caso, porta il suo stesso nome. Nel 2014 Guelfo aveva ottenuto una cifra ponderata di 540 voti ottenuti tutti da consiglieri di Comuni con meno di 3mila abitanti. Il sindaco di Coreglia Ligure Elio Cuneo fa invece parte dei “magnifici nove” di “Patto Metropolitano”. L’unico modo per farcela è contare sull’ap porto di tutti i consiglieri comunali espressi dal Pd nel Tigullio. L’elezione di Cuneo sarebbe un ritorno a piazzale Mazzini in quanto nel 1993 e sino al 1996 fu eletto con “Popolari per la Provincia”. Infine Tomas Olcese (Lumarzo) chiamato recentemente a ricoprire l’incarico di segretario Pci Tigullio e Golfo Paradiso trova posto nella lista di sinistra “Chiamami Genova”.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità