Elezioni del consiglio metropolitano, pronto il listone del centrodestra

Domenica 17 e lunedì 18 settembre i termini per presentare le liste.

Elezioni del consiglio metropolitano, pronto il listone del centrodestra
17 Settembre 2017 ore 11:35

Elezioni del consiglio metropolitano, domenica 17 e lunedì 18 settembre, i termini per presentare le liste e le 41 firme dei consiglieri comunali del territorio metropolitano, necessarie per la presentazione.

Elezioni del consiglio metropolitano, al voto domenica 8 ottobre

Fermento tra i partiti, per la chiusura e la presentazione delle liste, in vista delle elezioni del consiglio metropolitano di domenica 8 ottobre. Ore importanti, anche se la maggior parte dei partiti politici, a poche ore dalla chiusura, non hanno ancora sciolto le riserve. Unica eccezione, il centrodestra che si schiera con un listone unico, unito da Forza Italia, Lega Nord, Fratelli d’Italia, Popolari e liste civiche di centrodestra.

Nel centrodestra 6 candidati su 18 provengono dal levante, Bagnasco papabile vicesindaco

Ben 6 su 18 i rappresentanti del levante ligure che saranno inseriti nel listone di centrodestra in queste elezioni di secondo grado. Tra questi, tre sindaci, il sindaco di Rapallo Carlo Bagnasco, il sindaco di Lumarzo Guido Guelfo (in quota Forza Italia), e il sindaco di Santo Stefano d’Aveto Maria Antonietta Cella (lista civica di centrodestra). Bagnasco, in caso di vittoria del listone, potrebbe diventare il numero 2 di Marco Bucci alla guida dell’ente. Altri due candidati del levante, sono i consiglieri comunali di Rezzoaglio, Roberto Cella e di Camogli, Agostino Bozzo (Fratelli d’Italia). Chiude il quadro, il vicesegretario regionale della Lega Nord e consigliere regionale e comunale di Recco, Franco Senarega.

Elezioni del consiglio metropolitano “Il listone merito di Toti”

«E’ una lista unica che rappresenta il levante e le sue Valli per un terzo – ha detto il coordinatore provinciale di Forza Italia Roberto Bagnasco -. Merito della coesione della lista va al governatore Giovanni Toti. Ora sta a Forza Italia, dimostrare il suo valore nel territorio». Assenza eccellente, quella dell’ex sindaco di Chiavari Roberto Levaggi che sarà destinato all’Ato: «Nessun caso Levaggi – ha chiarito Bagnasco -. Il Levante deve essere rappresentato da 2 consiglieri. Sono certo che Levaggi non abbia rivendicato nulla e che appoggerà la nostra lista».

 

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità