Politica

Giallo politico ad Avegno: Canevello è ancora Sindaco?

La mozione di sfiducia contro il Sindaco passa a banchi disertati dalla maggioranza: sarà la Prefettura a stabilire se i soli voti delle opposizioni siano legalmente sufficienti a far cadere la Giunta Canevello

Giallo politico ad Avegno: Canevello è ancora Sindaco?
Politica Golfo Paradiso, 20 Dicembre 2017 ore 14:06

La maggioranza abbandona l'aula e la mozione di sfiducia contro il Sindaco Canevello passa con i 5 voti dell'opposizione: ma il voto è valido?

Giallo in consiglio comunale, la palla passa alla Prefettura

Quanto avvenuto ieri sera in consiglio ad Avegno ha del grottesco, e la confusione regna sovrana. Sul tavolo vi era la mozione di sfiducia nei confronti del Sindaco Franco Canevello, sostenuta dai cinque consiglieri d'opposizione Triuzzi, Pinna, Croce, Ronchi e Ballabene: a votarla, tuttavia, vi sono stati solo questi, assieme al presidente del consiglio Mattia Costa (che, naturalmente, si è espresso a sfavore). Questo perché il resto della maggioranza, dopo una sospensione, ha deciso di abbandonare l'aula prima del voto. È partito così un rimpiattino di accuse sulla validità del voto stesso, che non potrà dunque che sbarcare in Prefettura.

Per la maggioranza parla l'assessore Hugo Santoro, che non ha dubbi sul fatto che «la Giunta terminerà con ancora maggior vigore il proprio compito nel rispetto del mandato affidato dagli elettori nel 2014», mentre le opposizioni, oltre a ritenere valido il voto, insinuano che la clamorosa uscita dall'aula sia dimostrazione di una maggioranza non più coesa e non più in grado di sostenere in carica Canevello: «L’unica plausibile ragione è che al di là delle dichiarazioni del Sindaco che, fino al giorno prima, metteva la mano sul fuoco su una maggioranza risicata ma coesa, sia venuto a mancare il sostegno di uno o più consiglieri di maggioranza», ha dichiarato il consigliere Fabio Triuzzi.

Franco Canevello è dunque ancora Sindaco di Avegno oppure no? Lo stabilirà il Prefetto. Ma che nel frattempo, comunque vada, l'Amministrazione del borgo sia nel caos è più che mai palese.