Menu
Cerca

Il caso slot a Sestri Levante approda a Roma, Zolezzi all’attacco sul gioco d’azzardo

All'ombra dell'omicidio di Antonio Olivieri, il caso delle sale slot a Sestri Levante arriva sino a Roma con un'interrogazione del deputato M5S Alberto Zolezzi

Il caso slot a Sestri Levante approda a Roma, Zolezzi all’attacco sul gioco d’azzardo
Politica Sestri - Val Petronio, 17 Dicembre 2017 ore 09:03

Si torna a parlare di slot e ludopatia e sul numero crescente di negozi che prediligono il gioco d’azzardo e che circondano il nostro territorio.

Il caso slot a Sestri Levante, all’ombra dell’omicidio Olivieri

In particolar modo, nel comune di Sestri Levante, fa discutere la presenza di due sale slot troppo vicine a luoghi sensibili: la prima in via Unione Sovietica, vicino ad una casa di riposo, e la seconda in via Nazionale, poco lontano dal parco Sterza. Nonostante l’ordinanza restrittiva le sale slot hanno fatto ricorso al Tar riuscendo così ad ottenere l’autorizzazione all’apertura.

Il sindaco Valentina Ghio afferma che la sala slot di via Nazionale è stata chiusa ormai da tempo mentre per quella di via Unione Sovietica spiega: «Ci siamo rivolti al tribunale per far applicare le norme della nostra regolamentazione urbanistica ma il tribunale ha dato i suoi pareri a noi contrari». Su questo tema il consigliere di minoranza Marco Conti attacca l’amministrazione comunale affermando: «Fossi il sindaco e l’assessore al commercio mi farei un serio esame di coscienza e mi andrei a leggere le motivazioni del Tar Liguria nel bocciare l’ordinanza di chiusura della sala di via Unione Sovietica. Per ben tre volte si sono fatti impugnare un atto perché viziato. Per quella di via Nazionale invece il sindaco non dice la verità, il 7 ottobre scorso l’esercizio era ancora in piena attività».

La questione è addirittura arrivata a Roma dove il deputato del Movimento 5 Stelle Alberto Zolezzi ha presentato un’interrogazione parlamentare su possibili infiltrazioni criminali a causa della persistenza di attività di gioco d’azzardo in luoghi soggetti a provvedimento di chiusura. «Il recente omicidio di Antonio Olivieri, indagine in corso, ma che appare legata a una dipendenza patologica da gioco d’azzardo, dovrebbe fare riflettere il sindaco Ghio, che non deve prendersela su Facebook con chi come me cerca di garantire sicurezza e dignità ai cittadini di Sestri ma ammettere che qualche errore lo ha commesso – afferma Zolezzi – Il sindaco Ghio appartiene a una forza politica il cui governo ha portato il gioco d’azzardo a superare, fra tracciato e non, la spesa sanitaria pubblica (oltre 110 miliardi di euro)».

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli