Menu
Cerca
IL COMMENTO

Il sottosegretario Costa: "Su Rsa promessa mantenuta"

"Riaprirle era imperativo morale. I nostri anziani potranno riabbracciare i propri cari"

Il sottosegretario Costa: "Su Rsa promessa mantenuta"
Politica Chiavari - Lavagna, 08 Maggio 2021 ore 17:06

Promessa mantenuta: i nostri anziani potranno sin da subito riabbracciare i propri cari. E lo potranno fare anche da domani, in un giorno speciale come la Festa della Mamma. Il Ministro Roberto Speranza, che ringrazio per aver ascoltato le sollecitazioni mie e di tanti concittadini, ha, infatti, appena firmato l’ordinanza che permetterà nuovamente gli ingressi dei familiari nelle Rsa in piena sicurezza".

E' quanto dichiara in una nota il Sottosegretario di Stato alla Salute ed esponente di Noi con l'Italia, Andrea Costa.

"Il provvedimento - spiega il Sottosegretario Costa - muove dalla consapevolezza che molto spesso il calore umano e l'affetto di un familiare sono una delle migliori cure per i nostri anziani, rimasti troppo tempo soli. Parliamo di un’esigenza a cui la politica aveva l’obbligo di dare risposta concreta e urgente: era inspiegabile che in una situazione di sicurezza, in cui oltre l’80% degli ospiti ha ricevuto già il vaccino e praticamente tutto il personale sanitario è immunizzato, non fossero permesse le visite ai pazienti di queste strutture. È importante rispettare comunque le regole, per tutelare la salute di tutti i degenti, delle loro famiglie e degli operatori.

"Sin da subito, esprimendo parere favorevole a un ordine del giorno in Parlamento, mi sono fatto parte attiva per rispondere a un imperativo morale. Sono dunque soddisfatto e orgoglioso: è una vittoria della politica del buonsenso, che raccoglie anche l’eccellente lavoro del generale Figliuolo e di tutta la filiera pubblica e privata della sanità italiana. La misura, correggendo certi errori del passato, dimostra unità di intenti tra Stato centrale e Regioni ed evita situazioni a macchia di leopardo assicurando condizioni uguali tra cittadini di diverse aree del Paese: i nonni della Campania potranno riabbracciare i propri figli e nipoti così come i nonni della Liguria”, conclude Costa.