Politica
Inchiesta

Indagato il sindaco di Camogli per il maxi parcheggio

L'accusa è di truffa ai danni dello Stato

Indagato il sindaco di Camogli per il maxi parcheggio
Politica Golfo Paradiso, 21 Maggio 2022 ore 08:34

Maxi parcheggio in via Colombo: il sindaco di Camogli Francesco Olivari risulta indagato, insieme a un ex e un attuale dirigente comunale. Il pubblico ministero Walter Cotugno ha chiesto e ottenuto il sequestro preventivo di parte del cantiere.

Secondo l'accusa, il Comune avrebbe venduto a una società privata il bene facendolo passare per un bene patrimoniale dell'Ente. Quella porzione di sottosuolo, sostiene il pm, è in realtà di proprietà del demanio e non avrebbe potuto essere venduto senza la procedura di sdemanializzazione. Nel 2019 l'associazione Italia Nostra e un gruppo di cittadini avevano chiesto la sospensione dei lavori davanti al Tar che però aveva respinto. I lavori nel resto del cantiere non sono stati bloccati e vanno avanti. Il piano particolareggiato per la risistemazione dell'area prevede anche, nella parte pubblica, la realizzazione sotto piazza Matteotti di un autosilo di quattro piani ma anche l'aumento del verde pubblico che passerebbe da 1282 a 4200 metri quadri e la pedonalizzazione della piazza.

"Siamo a completa disposizione delle competenti autorità per effettuare tutti gli accertamenti e fornire tutte le informazioni necessarie a un definitivo chiarimento di quanto successo: per questo abbiamo incaricato i nostri legali e confidiamo pertanto in una pronta definizione della vicenda". Così il sindaco di Camogli Francesco Olivari dopo la notizia della sua iscrizione nel registro degli indagati per il maxi parcheggio in costruzione nell'ex scalo delle Ferrovie. Il cantiere nel sottosuolo è stato sequestrato ieri dalla guardia di finanza di Genova. La procura indaga per truffa ai danni dello Stato.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter