Isole ecologiche anomalie nei costi

Isole ecologiche, interviene l'ex consigliere comunale Emilio Cervini che segnala altre anomalie nella gestione dei rifiuti

Isole ecologiche anomalie nei costi
12 Novembre 2017 ore 07:58

Isole ecologiche, un altro caso anomalo nella gestione rifiuti in città viene segnalato dall’ex consigliere comunale Emilio Cervini.

Isole ecologiche, le anomalie nei costi

Dopo l’indagine delle Fiamme Gialle su caso alghe e appalti della Nettezza Urbana, Cervini rivela che ora sta emergendo un nuovo caso sulle isole ecologiche. «È proprio vero che a Chiavari “i rifiuti scottano”, soprattutto per i cittadini che forse pagano la tassa sulla Nettezza Urbana più del dovuto. Un nuovo caso sta emergendo sulle stazioni di raccolta temporanee presidiate nel centro storico, ad opera della Cooperativa Ma.Ris. Tale servizio era iniziato con l’amministrazione Levaggi dapprima in via sperimentale a dicembre 2016 per proseguire poi fino a luglio 2017 con varie proroghe in attesa dell’assegnazione tramite specifica gara europea».

I dubbi di Cervini sui costi del servizio

Diversi da parte di Cervini, i dubbi sui costi del servizio. «Fino al 31 luglio 2017, erano 5 le isole ecologiche presidiate dalle 6.30 alle 11. Come si può ben constatare dalla varie determine dirigenziali assunte dall’ing. Fulvio Figone ed istruite dal dott. Roberto Picasso e dal geom. Mirko Cartero, il costo mensile era di 7.583 euro (cioè 1.516 euro ciascuna). La spesa posta a base d’asta era stranamente lievitata a 9.360 euro al mese. Per un totale di costo previsto nell’appalto di 271.440 euro del 1 agosto 2017 al 31 dicembre 2019».

Per Cervini, diminuite le isole ecologiche ma aumentate le spese per Palazzo Bianco

La stranezza, secondo Cervini, è che di fronte all’aumento dei costi, le isole messe in gara da 5 diventavano 4, con quella in vico Oneto, che sarebbe stata presidiata da personale comunale. «Per questo, diminuendo il servizio dato in gestione alla ditta Ma.Ris.soc.coop, la spesa per il Comune è aumentata! Da un calcolo sommario mi risulterebbe che con l’affidamento tramite gara l’Amministrazione pagherà oltre 50mila euro in più rispetto a prima e con un’isola ecologica appaltata in meno».

La richiesta è di chiarire la vicenda

L’ex consigliere conclude chiedendo spiegazioni: «Il sindaco Marco Di Capua ha dichiarato di voler chiedere chiarimenti sul procedimento e di riservarsi eventuali provvedimenti. Chissà se avranno da aggiungere qualcosa anche gli ex assessori alla Nettezza Urbana. Come sempre loro, forse, non ne sapevano nulla!».

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità