L’appoggio di Giardini a Toti e Cianci

L’architetto chiavarese all’opposizione a Palazzo Bianco

L’appoggio di Giardini a Toti e Cianci
Chiavari - Lavagna, 04 Febbraio 2020 ore 08:44

Dopo l’incontro dello scorso sabato 18 gennaio a Palazzo Bianco tra il governatore della Liguria Giovanni Toti e l’amministrazione comunale di Chiavari, interviene sul tema scolmatore del torrente Rupinaro, il consigliere comunale del gruppo “Cambia con me-Chiavari da tutelare”, l’architetto Giovanni Giardini.

L’appoggio del consigliere

Nell’occasione, tramite una nota stampa, l’architetto chiavarese all’opposizione a Palazzo Bianco, ha fatto un “endorsement” per il candidato presidente Giovanni Toti e per il candidato consigliere regionale, il geometra Domenico “Mimmo” Cianci.

“La giunta Di Capua nei prossimi mesi si troverà ad affrontare decisioni che possono cambiare il destino di Chiavari – ha commentato Giardini -. Un’ agenda impegnativa, se si cercheranno di rispettare i tempi, sui veri problemi della città, dove la politica gioca un ruolo pesante. Uno fra i tanti argomenti sarà la messa in sicurezza del Rupinaro. Come presidente di Commissione II Problemi del territorio ed opere pubbliche, il 19 dicembre scorso avevo proposto e trattato l’argomento. Nell’incontro erano emerse tre ipotesi di messa in sicurezza del Rupinaro, due delle quali vertevano esclusivamente nell’intervento sul torrente stesso (argini, letto e ponti). La terza teoria era quella dello scolmatore”.

Durante la commissione consiliare, il geometra Agostino Olivieri, RUP incaricato dal Comune, al prosieguo dell’iter, individuò anche i costi di spesa sommaria, che, per lo scolmatore, sono inferiori rispetto all’intervento sul Rupinaro:

“Gli argini (circa 800 ml.) devono essere assolutamente bonificati, anche con l’attuazione  dello scolmatore, questo comporterebbe però un costo minore – ha aggiunto -. È evidente che ne trarrebbero beneficio economico anche i frontisti proprietari sul torrente, dovendo contribuire alla spesa con un importo del 20% sul costo dell’opera degli argini. La realizzazione dello scolmatore è sempre stata anche una mia idea, già in tempi non sospetti! Per questo, per quello che potrà essere il mio contributo, appoggerò con convinzione il governatore Toti, e lo farò attivamente attraverso il candidato regionale Domenico Cianci; sicuramente, di questa ed altre problematiche chiavaresi se ne farà carico”.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità