Politica

«Le promesse non mantenute di Repetto»

Minoranza di Mezzanego all'attacco

«Le promesse non mantenute di Repetto»
Politica Valli ed entroterra, 26 Aprile 2018 ore 11:33

L’anno prossimo la Valle Sturla tornerà al voto. A Mezzanego, i consiglieri di minoranza cominciano a tirare le somme dell’amministrazione guidata da Danilo Repetto. Come? Appendendo un manifesto che parla da solo.

«Le promesse non mantenute di Repetto»

Marcello Perona, Fabrizio Brignole e Alessio Boggiano criticano la riqualificazione del campo sportivo di Borgonovo ligure: «Già in itinere nel 2014 giace incompleta e incompiuta senza che i cittadini ne possono usufruire. La riqualificazione del campo che rappresenta anche la rivitalizzazione di tutta la frazione è necessaria. L’azzeramento a Borgonovo ligure di tutti i servizi precedentemente esistenti, scuola materna, scuola elementare, medico di base, campo sportivo e seggio elettorale rendono prioritaria la conclusione dell’opera. Ad opera non ancora conclusa già si può affermare che il risultato estetico non è in armonia al contesto urbanistico circostante e l’ingente esborso economico ed il relativo indebitamento a carico del Comune non soddisfano le aspettative. Inoltre, nella consueta lettera di auguri di Natale inviata dal sindaco a tutti i cittadini, si rammarica lui stesso per il ritardo nella conclusione di tale opera», concludono i consiglieri di Insieme per Mezzanego.