Menu
Cerca

Libera Rapallo: nasce l'associazione di politica "alternativa"

Il nuovo soggetto rapallese si presenta con una grande eterogeneità di passati politici: dal comunista Carannante al forzista Iantorno

Libera Rapallo: nasce l'associazione di politica "alternativa"
Politica Rapallo - Santa Margherita, 07 Luglio 2018 ore 12:46

Si è svolta ieri, venerdì 6 luglio, la prima assemblea per la costituente dell'associazione Libera Rapallo, che ha come scopo quello di presentare alle prossime elezioni amministrative una o più liste per l'alternativa in città.

Libera Rapallo

Dalla riunione di ieri comincia a delinearsi un movimento politico "trasversale", così come Andrea Carannante (in foto) aveva preannunciato nel recente passato. Provenienze e passati politici differenti infatti per le persone che hanno partecipato: con Carannante, sicuramente il più noto esponente comunista della politica cittadina, vi è infatti ad esempio Paolo Iantorno, che arriva da Forza Italia e fu assessore nella giunta Costa. Fra gli altri nomi di quello che, a fine assemblea, andrà a formare il primo "direttivo", Francesco Angiolani (presidente del Corpo Bandistico Città di Rapallo), Roberto Lauciello, Roberto Lenta e Davide Zanardi.

«La discussione si è articolata su vari principi programmatici», spiega la neonata associazione, «quali la gestione di sevizi utili, la scandalosa assenza di spiagge libere, l'impossibilità per i cittadini di usufruire del campo golf, lo spreco di risorse pubbliche e un loro utilizzo più consono alle esigenze dei cittadini. Programma che verrà approfondito nel corso delle prossime riunioni ed elaborato in gruppi di lavoro dedicati».