Libera Rapallo: nasce l’associazione di politica “alternativa”

Il nuovo soggetto rapallese si presenta con una grande eterogeneità di passati politici: dal comunista Carannante al forzista Iantorno

Libera Rapallo: nasce l’associazione di politica “alternativa”
Politica Rapallo - Santa Margherita, 07 Luglio 2018 ore 12:46

Si è svolta ieri, venerdì 6 luglio, la prima assemblea per la costituente dell’associazione Libera Rapallo, che ha come scopo quello di presentare alle prossime elezioni amministrative una o più liste per l’alternativa in città.

Libera Rapallo

Dalla riunione di ieri comincia a delinearsi un movimento politico “trasversale”, così come Andrea Carannante (in foto) aveva preannunciato nel recente passato. Provenienze e passati politici differenti infatti per le persone che hanno partecipato: con Carannante, sicuramente il più noto esponente comunista della politica cittadina, vi è infatti ad esempio Paolo Iantorno, che arriva da Forza Italia e fu assessore nella giunta Costa. Fra gli altri nomi di quello che, a fine assemblea, andrà a formare il primo “direttivo”, Francesco Angiolani (presidente del Corpo Bandistico Città di Rapallo), Roberto Lauciello, Roberto Lenta e Davide Zanardi.

«La discussione si è articolata su vari principi programmatici», spiega la neonata associazione, «quali la gestione di sevizi utili, la scandalosa assenza di spiagge libere, l’impossibilità per i cittadini di usufruire del campo golf, lo spreco di risorse pubbliche e un loro utilizzo più consono alle esigenze dei cittadini. Programma che verrà approfondito nel corso delle prossime riunioni ed elaborato in gruppi di lavoro dedicati».

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli