Menu
Cerca

Martino Tassano tra obiettivi e bilanci

La parola ai consiglieri Cinque Stelle di Sestri Levante

Martino Tassano tra obiettivi e bilanci
Politica Sestri - Val Petronio, 14 Gennaio 2018 ore 18:23

Un bilancio più che positivo per i primi cinque anni all’opposizione del MoVimento Cinque Stelle. Il capogruppo Martino Tassano e il consigliere Andrea Sartelli tirano le somme dell’operato del gruppo, ricordando le proposte e le iniziative più significative portate a termine.

Il bilancio del Cinque Stelle Martino Tassano

«Riteniamo di aver sempre fatto opposizione in maniera responsabile: i cittadini troveranno sempre una politica propositiva da parte nostra – spiegano – . In questi giorni sul web stiamo riproponendo alcune delle battaglie che abbiamo portato avanti nel corso degli anni, e che consideriamo vinte a prescindere, senza rivendicazioni. Se da una nostra mozione o interrogazione è scaturito un intervento, portato a termine da altri, ben venga, ne siamo comunque orgogliosi».

E’ il caso della prossima riqualificazione dell’edicola votiva di località Santo Stefano del Ponte e dei ponti romanici sul promontorio di Sant’Anna. «Siamo fieri specialmente degli obiettivi raggiunti sul piano ambientale: si pensi al nostro censimento degli scarichi abusivi presenti nei rivi e torrenti del territorio comunale, all’individuazione del responsabile dell’abbandono di grosse quantità di acciughe in località Santa Vittoria, o al recupero delle anatre morte improvvisamente nel Gromolo qualche anno fa – aggiungono gli attivisti – . Siamo certi che anche i più piccoli interventi hanno contribuito a rendere un po’ più vivibile la nostra città rispetto agli anni precedenti». Riguardo a una possibile ricandidatura in occasione delle imminenti elezioni amministrative, i consiglieri non si sbilanciano ma dichiarano di voler ponderare bene questa possibilità nelle prossime settimane.

«In caso ci ripresentassimo alle prossime comunali, il fulcro del nostro programma continuerà ad essere il recupero e contestuale valorizzazione dell’esistente – concludono – . Non riteniamo realistico continuare ad investire in sempre nuove opere onerose nella realizzazione e nel mantenimento, ma preferiamo valorizzare e migliorare ciò che la nostra bellissime cittadina già offre: centro storico, litorale, sentieri, patrimonio storico».

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli