Muzio torna sulla pesca ricreativa

La questione approda in Senato grazie al senatore Cassinelli

Muzio torna sulla pesca ricreativa
17 Ottobre 2017 ore 14:55

Il consigliere regionale Claudio Muzio torna sulla questione pesca ricreativa.

La pesca ricreativa in Senato

“Auspico che il Senato approvi gli emendamenti al Testo Unificato sul riordino del settore ittico presentati dal senatore Roberto Cassinelli e finalizzati a salvaguardare la pesca ricreativa da norme che ne metterebbero a rischio l’effettivo esercizio. La legge in discussione, infatti, contiene un approccio a questo tipo di pesca palesemente errato e nocivo. Gli emendamenti a firma Cassinelli, frutto di un lavoro che ha raccolto l’allarme proveniente dai nostri territori e i suggerimenti delle associazioni pescasportive, in particolare il Circolo Portobello di Sestri Levante, consentirebbero di evitare che venga scritta una brutta pagina a danno delle centinaia di migliaia di appassionati che in tutta Italia praticano questa attività”.

E’ quanto dichiara Claudio Muzio, consigliere regionale di Forza Italia e segretario dell’Ufficio di Presidenza, da tempo impegnato sul fronte della difesa della pesca sportiva.

“In particolare – prosegue – mi auguro che il Senato accolga l’emendamento che prevede lo stralcio dell’art. 13, che delega il Governo ad adottare un decreto volto a riordinare la normativa inerente la pesca ricreativa e i suoi attrezzi, in una direzione che potrebbe essere foriera di ulteriori discriminazioni per questo settore. Palamiti e nasse sono strumenti della nostra tradizione: qualora se ne proibisse l’uso, si provocherebbe l’abbandono della pesca dilettantistica da parte di un gran numero di persone, con pesanti ricadute anche sul ciclo economico da questa generato”.

 

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità