Noi di Chiavari, non convince il bilancio di previsione

"È un no alla scarsa strategia e alle mancate scelte da parte dell’amministrazione Di Capua"

Noi di Chiavari, non convince il bilancio di previsione
Chiavari - Lavagna, 20 Dicembre 2019 ore 13:06

No al bilancio di previsione e no al piano triennale delle opere pubbliche. Il gruppo consiliare Noi di Chiavari, ieri mattina e nella precedente seduta, ha espresso voto contrario, nell’ambito del Consiglio Comunale, rispetto alle pratiche presentate dall’amministrazione Di Capua relative ai conti pubblici e relative alle prospettive future della città.

I consiglieri Roberto Levaggi (capogruppo), Daniela Colombo e Silvia Garibaldi motivano la loro scelta:

“Non abbiamo nulla da eccepire a livello tecnico. Quindi il nostro no non riguarda il lavoro da parte degli uffici comunali. È un no alla scarsa strategia e alle mancate scelte da parte dell’amministrazione Di Capua”.

Il bilancio di previsione, secondo il gruppo Noi di Chiavari, “è assolutamente poco coraggioso. In un periodo in cui è stato eliminato il patto di stabilità, si poteva infatti fare molto di più sulla riduzione dell’Irpef per i cittadini. Invece l’addizionale comunale è stata tagliata di pochissimo, praticamente un’inezia. Inoltre, riteniamo che si potessero risparmiare molti soldi su qualche evento culturale e turistico che non ha portato nulla alla città di Chiavari, in termini di pubblico e di indotto. Con gli avanzi di bilancio cospicui lasciati dall’amministrazione Levaggi, si poteva fare di più e meglio”.

Quanto al piano delle opere pubbliche, “abbiamo detto no – proseguono Levaggi, Colombo e Garibaldi – perché manca completamente di visione, di strategia e di prospettive future e futuristiche. Ci si limita al piccolo cabotaggio e niente altro. Non c’è nessun tipo di approfondimento sui grandi progetti, la città è bloccata da oltre due anni. Non si fa alcun ragionamento su riportare Chiavari a essere comune capofila del Tigullio e del comprensorio, mancano i soldi per la difesa spondale del fiume Entella, non c’è traccia dei collegamenti con l’entroterra, come il prolungamento di viale Kasman che per noi rimane essenziale per alleggerire il traffico cittadino. Il piano triennale delle opere pubbliche sarebbe stato una grande occasione di rilancio, invece l’amministrazione Di Capua ha completamente gettato alle ortiche l’ennesima occasione, perché manca di visione politica e strategica”.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità