Rapallo

Ospedale Rapallo, Tosi: Privatizzazione in piena emergenza sanitaria? Simili idiozie non sono tollerabili

Parla il consigliere regionale del M5S

Ospedale Rapallo, Tosi: Privatizzazione in piena emergenza sanitaria? Simili idiozie non sono tollerabili
Politica Rapallo - Santa Margherita, 25 Novembre 2020 ore 07:05

Il capogruppo regionale del M5S Fabio Tosi commenta la decisione di privatizzare l’ospedale di Rapallo da parte della Giunta Regionale.

Le dichiarazioni

“La delibera di Giunta dello scorso 10 novembre dà di fatto il via libera alla privatizzazione del secondo piano dell’ospedale di Rapallo. Una questione che noi rapallesi conosciamo e combattiamo da anni e che nella scorsa legislatura era stata venduta come privatizzazione “soft”. Ebbene, consentiteci di dissentire: dare al privato 53 posti letto su 120 non è affatto una privatizzazione “soft”. Una scelta che come M5S, e non siamo i soli, combattiamo da 8 anni e che coerentemente, senza alcuna speculazione politica, rigettiamo perché mortifica e depaupera la Sanità pubblica, che è stata una grande conquista sociale. Diciamo anche basta alla favoletta del convenzionato: oltre al pagamento del ticket, infatti, i cittadini pagheranno anche i costi enormi delle convenzioni. Come? Con le tasse. Sarà l’ennesima beffa”.

Che poi aggiunge, commentando la risposta in Aula:

“La verità è che già nella scorsa campagna elettorale, l’attuale maggioranza aveva chiaramente espresso la volontà di privatizzare una parte del nosocomio. È nel loro Dna. C’è poco da fare. In merito all’accusa di dire menzogne, poi, rispediamo l’accusa al mittente; noi non abbiamo mai detto che si sta privando Rapallo di un reparto funzionante. Semmai, abbiamo sempre affermato che si sta privando l’ospedale di una parte pubblica inutilizzata. E perché è “inutilizzata”? Forse per precise scelte politiche? Sì. E di chi è la colpa? Del centrodestra e dunque di Toti, che hanno governato la Liguria in questi ultimi 5 anni. Loro hanno lasciato vuoto e dunque inutilizzato il secondo piano dell’ospedale di Rapallo”.

“Parliamo della stessa maggioranza che non ha mai nemmeno rispettato gli atti votati all’unanimità. Ricordo ad esempio in merito il mio ordine del giorno del 6 gennaio 2017, con il quale in questa Aula si dava il via al potenziamento a 12 ore del Punto di primo intervento del nosocomio rapallese: non fu mai rispettato! Anzi, è stato chiuso per Covid, sebbene giustamente in quel momento così particolare, ma poi mai più riaperto nonostante le promesse”.

“Vista l’emergenza sanitaria, la delibera che dà il via alla privatizzazione del secondo piano dell’ospedale di Rapallo è pura idiozia. E simili idiozie di questi tempi non sono tollerabili”, conclude Tosi.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità