Tigullio

Recovery Fund, Muzio: “Interventi strategici per i nostri territori”

I progetti per Tigullio ed entroterra

Recovery Fund, Muzio: “Interventi strategici per i nostri territori”
Politica Chiavari - Lavagna, 27 Novembre 2020 ore 08:08

“Sono davvero molti gli interventi che interessano il Tigullio e l’entroterra inseriti nei vari capitoli che compongono la delibera della Giunta Regionale sul Recovery Fund, dalle infrastrutture alla difesa del suolo, dalla sanità alla depurazione. Si tratta di opere attese da tempo e di progetti strategici che, se attuati, garantirebbero ai nostri territori maggiore sicurezza idrogeologica, migliori collegamenti stradali, il rafforzamento della rete ospedaliera. Auspico che almeno alcuni di questi interventi possano, alla fine della complessa partita europea che si gioca attorno al Recovery, essere finanziati e realizzati. Ringrazio la Giunta regionale per l’impegno profuso nella definizione di questi elenchi, e in particolare l’assessore alle Infrastrutture, alla Difesa Suolo e alla Protezione Civile, Giacomo Giampedrone, che ha coordinato molti settori interessati dalla delibera sul Recovery e fatto sintesi di tanti progetti frutto anche del lavoro svolto nella passata legislatura”.

È quanto dichiara Claudio Muzio, consigliere regionale capogruppo di Forza Italia – Liguria Popolare. Di seguito gli interventi inseriti nella delibera regionale e per i quali si chiede il finanziamento attraverso il Recovery Fund.

INTERVENTI RETE AUTOSTRADALE:

Tunnel di collegamento autostradale A12 Rapallo – Val Fontanabuona (310.000.000 euro); bretella autostradale di collegamento della A12 con la A7 (Gronda di Levante, 2.700.000.000 euro).

INTERVENTI RETE STATALE:

Sistemazione e ammodernamento della viabilità di connessione allo svincolo autostradale di Sestri Levante (GE) sulla A12 (1.000.000 euro).

MESSA IN SICUREZZA STRADE STATALI:

S.S. 225 della Fontanabuona: lavori di consolidamento del ponte di Comorga, nel Comune di Carasco (1.200.960 euro); S.S. 586 della Val d’Aveto: lavori di ripristino delle protezioni marginali e opere idrauliche in tratti saltuari dal Km 47+000 al Km 65+000 (5.800.000 euro); lavori di MP del corpo stradale, delle opere di sostegno, di sistemazione delle opere idrauliche e marginali e di adeguamento delle barriere di sicurezza e di consolidamento dei ponti e dei tombini lungo la SS 225 della Fontanabuona e SS 35 dei Giovi (2.350.000 euro); SS 523 del Colle di Cento Croci: lavori di consolidamento del corpo stradale e regimentazione idraulica dal km 69+000 al km 94+203 (5.800.000 euro), lavori di consolidamento del corpo stradale e regimentazione idraulica dal km 49+800 al km 69+000 (5.800.000 euro); lavori di risanamento dei ponti della S.S. n. 523 ai km 64+800 – 66+900 – 87+100 – 89+500, della S.S. n. 586 ai km 31+500 – 39+200 – 39+300 – 39+600 e della S.S. n. 654 ai km 82+200 – 92+400 (4.700.000 euro).

DIFESA SUOLO:

CAMOGLI: Interventi di mitigazione delle problematiche idrogeologiche nel borgo di San Fruttuoso di Capodimonte (630.000 euro); consolidamento del versante occidentale del promontorio di Portofino fra località S. Rocco e S. Nicolò, lotti E ed F (1.250.000 euro).

CASARZA L.: Progetto di fattibilità tecnico-economica per la messa in sicurezza del torrente Cacarello (3.017.000 euro).

CHIAVARI: Interventi di messa in sicurezza del Rio della Bona in località Sampierdicanne (700.000 euro); interventi di messa in sicurezza idraulica del torrente Rupinaro – Rifacimento ponte Corso Valparaiso (1.315.000 euro); canale scolmatore del torrente Rupinaro (35.000.000 euro).

COGORNO: Interventi di mitigazione del rischio idraulico e di messa in sicurezza del centro abitato in località Panesi – tratto terminale Rio Rondanea (2.600.000 euro); sistemazione dei tratti terminali del fossato di San Salvatore e del rio Pessa (7.250.000 euro); sistemazione idraulica del Rio Costa nel tratto tra il magazzino comunale e l’imbocco della copertura di Piazza Dante (1.390.000 euro).

LAVAGNA: Lavori di regimazione idraulica del Rio Rezza (2.500.000 euro); mitigazione rischio idraulico e messa in sicurezza Cavi Borgo – Tratto Terminale Rio Barassi (5.130.000 euro)

LEIVI: Messa in sicurezza del dissesto interessante il versante sinistro del torrente Rupinaro in località Garbuggi, lotto A (660.000 euro); mitigazione delle condizioni di pericolosità idrogeologica dell’abitato di Buggigo (415.739,46 euro).

MEZZANEGO: Lavori di mitigazione del rischio idraulico per tratti del torrente Sturla in località Borgonovo, Isola di Vignolo e Prati (990.000 euro).

MONEGLIA: Regimazione idraulica del torrente San Lorenzo (2.000.000 euro).

REZZOAGLIO: Difesa idrogeologica dell’abitato di Cabanne (478.000 euro).

S. COLOMBANO CERTENOLI: Adeguamento del Rio Vignale e messa in sicurezza del tratto di versante a valle del ponte in località Caruggio di Vignale (953.000 euro).

S. MARGHERITA LIGURE: Canale scolmatore torrente San Siro e Magistrato (33.000.000 euro).

S. STEFANO D’AVETO: Mitigazione del rischio idrogeologico della frazione di Gavadi di Sotto attraverso la formazione della rete di smaltimento delle acque di ruscellamento (470.000 euro).

SORI: Interventi per la riduzione del rischio idrogeologico in località Briscà di Polanesi (285.000 euro)

ZOAGLI: Sistemazione idraulica lungo il corso del torrente Semorile per la messa in sicurezza idraulica del centro abitato di Zoagli (320.000 euro).

SANITÀ:

Interventi su struttura ospedaliera della ASL4 (15.053.176 euro).

SERVIZIO IDRICO INTEGRATO:

Ottimizzazione adduzione e distribuzione idrica Tigullio e Val Fontanabuona (19.000.000 euro).
Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità