Regione, il PD chiede maggiori certezze sugli orari dei treni

Regione, il PD chiede maggiori certezze sugli orari dei treni
Politica Chiavari - Lavagna, 27 Luglio 2018 ore 12:40

I consiglieri regionali del gruppo PD Luca Garibaldi e Giovanni Lunardon chiedono maggiore puntualità e certezze sugli orari dei treni nel tratto tra Genova e il Levante.

“Un’estate catastrofica sul fronte degli spostamenti ferroviari”

Sono tre le richieste alla Giunta regionale:

  • certezza degli orari e la puntualità dei convogli
  •  riduzione al minimo dei tagli al servizio, esplorando tutte le alternative possibili alla soppressione dei treni
  • garantire ai pendolari non un rimborso simbolico ma il rimborso integrale degli abbonamenti di luglio e, nel caso degli abbonamenti annuali, della mensilità corrispondente

“Non ci sono altre parole per descrivere ciò che sta accadendo in Liguria e, in special modo, fra Genova e il levante – spiegano i due consiglieri – In vista dei lavori alla galleria San Martino fra Brignole e Quarto Trenitalia, nei mesi scorsi, aveva concordato con Regione e pendolari un orario ferroviario ridotto che la stessa azienda non è stata in grado di rispettare.

Il risultato è sotto gli occhi di tutti: ogni giorno sono tantissimi i treni in ritardo e parecchie le soppressioni. All’inizio di questa settimana, dopo le proteste dei pendolari, Trenitalia ha proposto un nuovo orario con ulteriori tagli al servizio: ed è paradossale che la Giunta ligure canti vittoria solo perché è riuscita a strappare qualche corsa in più a fronte di un’ipotesi ancora più drastica messa sul piatto dall’azienda. Anche perché ai disagi per il cantiere fra Brignole e Quarto si aggiungono poi i soliti e frequenti guasti di locomotori sulla linea e tempi di reazione di Trenitalia sempre più dilatati, come successo anche recentemente dopo l’ultimo sciopero”.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli