Menu
Cerca
sestri levante

"Riattivare al più presto la Guardia Medica", la richiesta di Muzio

Il consigliere regionale chiede al presidente Toti un intervento per sgravare il polo di Chiavari

"Riattivare al più presto la Guardia Medica", la richiesta di Muzio
Politica Sestri - Val Petronio, 12 Maggio 2021 ore 14:53

“Sono preoccupato quando, a proposito della riattivazione del polo di Guardia Medica di Sestri Levante, sento parlare di ‘progettualità’ riferita ai prossimi mesi. Credo sarebbe necessario arrivare all’estate con questo importante presidio già attivo, perché sono proprio i mesi estivi quelli in cui il carico di lavoro per la Guardia Medica è maggiore e le criticità aumentano in maniera rilevante”. E’ quanto ha dichiarato il consigliere regionale Claudio Muzio, capogruppo di Forza Italia – Liguria Popolare, nel corso della discussione in Aula della sua Interrogazione sul tema.

Si temono tempistiche lunghe

“La direzione della ASL4 – ha spiegato Muzio - ha messo in campo le iniziative di sua competenza, ma i bandi sono andati deserti. Permane dunque il problema del reperimento del personale, dovuto principalmente alla bassa remunerazione oraria dei medici della continuità assistenziale rispetto alla rilevante responsabilità assunta. Qualche novità positiva al proposito potrebbe arrivare, secondo il presidente Toti, dal rinnovo del contratto collettivo nazionale di lavoro del comparto medico, ma parliamo di tempi piuttosto lunghi e non è affatto certo che sia quella la soluzione dei problemi”.

"Chiavari deve coprire un bacino di utenza superiore alle sue possibilità"

“Chiedo perciò a tutti i soggetti coinvolti di esperire ogni tentativo possibile per arrivare quanto prima alla riapertura del polo di Guardia Medica di Sestri Levante a servizio della Val Petronio, anche per sgravare il polo di Chiavari che già è chiamato a coprire un bacino di utenza di gran lunga superiore agli standard ottimali. Ritengo del tutto inappropriato affermare, come qualcuno inopinatamente ha fatto, che il servizio di Guardia Medica possa essere surrogato dalle squadre GSAT, che svolgono tutt'altro servizio nell'ambito dell'emergenza Covid. Mi appello al presidente della Regione Giovanni Toti, nella sua veste di assessore alla Sanità, affinché si faccia carico del problema, perché la Guardia Medica è spesso l’unica risposta che i cittadini possono trovare negli orari notturni”, ha concluso il capogruppo di Forza Italia – Liguria Popolare.