Sestri, ordinanza anti alcool, lo scherno della Lega: «Lunedì, giovedì e venerdì liberi tutti?»

«Un’ordinanza sindacale a macchia di leopardo, difficile da interpretare nella funzionalità e nell'intenzione»

Sestri, ordinanza anti alcool, lo scherno della Lega: «Lunedì, giovedì e venerdì liberi tutti?»
Politica Sestri - Val Petronio, 03 Agosto 2018 ore 18:57

Continua a far discutere l’ordinanza per la limitazione al consumo di alcolici in aree pubbliche a Sestri Levante. A intervenire questa volta con critiche evidentemente sarcastiche è la sezione cittadina della Lega nord, nella persona del capogruppo di minoranza in consiglio Albino Armanino.

«Un’ordinanza sindacale a macchia di leopardo – è il commento di Armanino – difficile da interpretare nella funzionalità e nell’intenzione». Per la Lega, infatti, l’ordinanza de facto continua a permettere di bere per strada, ma solo “stando fermi”. Per il Carroccio, infatti, l’ordinanza che vieta ‘il consumo di bevande alcoliche trasportandole in qualsiasi tipo di contenitore’, e solo nelle serate di martedì, mercoledì, venerdì e sabato, significa che «lunedì, giovedì e domenica liberi tutti. Si salvano così baristi e ristoratori che possono tranquillamente utilizzare i propri dehor, sperando però che i clienti non si alzino dal tavolo col bicchiere, per andare in bagno».

Il gruppo del Carroccio spinge oltre l’affondo sardonico, domandandosi «come mai alla bimare, nelle giornate di lunedì, giovedì e domenica si possa bere ”in movimento”» e chiede al sindaco «che integri anche quei giorni, per evitare ”malesseri dovuti all’errata deglutizione” durante il trasporto delle bevande alcoliche in qualsiasi tipo di contenitore».

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli