Politica
potrebbe arrivare il commissario

Sori non approva il bilancio: giunta a rischio

Ad esprimere preoccupazione il gruppo consiliare Sori2020

Sori non approva il bilancio: giunta a rischio
Politica Golfo Paradiso, 04 Maggio 2022 ore 15:11

"Il Bilancio consuntivo è il documento che rendiconta ai cittadini come sono state impiegate le risorse comunali nel corso dell’anno precedente e quali entrate sono state effettivamente incassate

Proprio per la sua fondamentale rilevanza, il rendiconto di ogni esercizio contabile deve, per legge, essere deliberato dal Consiglio comunale entro e non oltre il 30 aprile dell'anno successivo. La proposta di rendiconto deve essere messa a disposizione dei Consiglieri comunali entro un termine, non inferiore a 20 giorni precedenti la data del Consiglio che la esamina. La mancata approvazione del rendiconto comporta lo scioglimento del Consiglio comunale e l'intervento sostitutivo del Prefetto. (art. 227, comma 2-bis e art. 141, comma 2, del Tuel)": sono le parole del gruppo consiliare Sori2020, che esprime la sua preoccupazione per i ritardi nell'approvazione del rendiconto.

Rischio commissariamento

"A gennaio avevamo già manifestato in Consiglio la nostra preoccupazione - prosegue la consigliera Ilaria Bozzo - per la scarsa capacità gestionale e politica dell’Amministrazione, quando abbiamo saputo che il Segretario comunale andava via e quando eravamo senza responsabile dell’Area economica, con un Bilancio da approvare. Lo avevamo già annunciato, chiedendo al Sindaco e alla sua Giunta di lavorare meglio, di fare attenzione.

E come nella peggiore delle ipotesi, le nostre preoccupazioni si sono rivelate concrete. Ad oggi, il nostro Comune non solo non ha approvato il rendiconto di Bilancio ma neppure ha inviato copia della proposta ai Consiglieri comunali.

Bucare questa scadenza significa che il Prefetto potrà entrare in gioco nominando un Commissario, con il rischio dello scioglimento del Consiglio comunale. È un fatto molto grave, che non si è mai presentato prima nel nostro Comune. Di nuovo emerge l’incapacità
di questa Amministrazione di gestire un Ente pubblico regolato da norme ben precise. Non avere un Segretario comunale, non avere un responsabile d’Area economica (se non nominato ad interim e rappresentato ad oggi dall’Assessore esterno Guatelli) significa questo e il fatto grave è che questa Amministrazione nemmeno sembra accorgersene.

Un castello di sabbia che pian piano cade giù, ma nemmeno troppo piano, in due anni è la seconda volta che il nostro comune rischia di essere commissariato".

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter