Menu
Cerca

Taglio degli stipendi dei consiglieri regionali 5 Stelle: 100 mila euro destinati agli istituti scolastici

La somma sarà destinata alle scuole e agli istituti scolastici

Taglio degli stipendi dei consiglieri regionali 5 Stelle: 100 mila euro destinati agli istituti scolastici
Politica Chiavari - Lavagna, 08 Agosto 2018 ore 17:32

Taglio degli stipendi dei consiglieri regionali 5 Stelle, sono 100 mila gli euro destinati agli istituti scolastici nel 2018; la decisione dopo la conclusione, lunedì 6 agosto, delle votazioni del progetto "Facciamo scuola", con oltre mille preferenze espresse dagli iscritti liguri al Movimento Cinque Stelle sul portale Rousseau. Il gruppo consigliare in Regione “Orgogliosi di dare il nostro contributo”.

100 mila euro frutto del taglio d’indennità e rimborsi dei consiglieri regionali liguri M5S nel 2018.

La somma in questione finirà in progetti dedicati a sicurezza, sviluppo di laboratori e aree dedicate allo studio e alla crescita, promozione dell’educazione alimentare, informatica e ambientale. Nelle prossime settimane, sulla base dei voti raccolti, sarà comunicata la graduatoria per l’assegnazione dei finanziamenti sino a esaurimento dei fondi. Ogni singolo progetto sarà sostenuto con un intervento fino a 10 mila euro.

Forte è stato il coinvolgimento di studenti e famiglie, tratto distintivo della campagna Facciamo Scuola.

"Nel rispetto delle leggi vigenti, nessuna scuola sarà chiamata a partecipare a eventi di natura politica, né saranno richieste forme di pubblicizzazione dell’iniziativa da parte delle stesse. Le somme erogate – così come ricordato sul Blog delle Stelle – dovranno intendersi esclusivamente quali donazioni volontarie finalizzate al raggiungimento degli obiettivi preposti dagli stessi istituti".

Orgoglio e soddisfazione da parte dei consiglieri 5 Stelle

“Sicurezza, cura ed efficienza degli spazi in cui crescono i nostri giovani e in cui lavorano ogni giorno formatori e addetti – spiegano dal gruppo consiliare regionale del M5S - sono una priorità. Per questo siamo ancora una volta orgogliosi di dare il nostro contributo che vuole essere un gesto di attenzione civica e, al tempo stesso, dimostrazione di come sia possibile fare bene politica sul territorio anche con meno soldi”.